Giro d’Italia – Taco van der Hoorn: “La pressione è finita”

Al momento di tracciare una prima valutazione di questo inizio di Giro d’Italia, un uomo ha preso la luce all’interno della formazione Materiali Intermarché-Wanty-Gobert, Taco van der Hoorn. Il corridore avrà entusiasmato tutti gli adepti della terza tappa in arrivo Canale resistendo al ritorno del gruppo dopo aver preso parte alla fuga mattutina. Un sogno per l’olandese, che ha trovato un contratto lo scorso dicembre, a poche settimane dall’inizio della stagione. Come promemoria, il 27enne corridore non era stato trattenuto dal Jumbo-Visma dopo aver trascorso due anni lì.

Video – Taco van der Hoorn vive un sogno sulle strade del Giro

“Ho già festeggiato per una settimana”

In un’intervista con i nostri colleghi di Flash in bicicletta , il nativo di Rotterdam è tornato ai suoi primi anni Il giro. “La sera, dopo la tappa, abbiamo bevuto tutti un buon bicchiere di vino. E comunque, pedalare qui tutti i giorni in questo Giro, è anche un po ‘una festa. La pressione è calata, il Giro ha successo e mi diverto. tutti i giorni. A tal fine ho già festeggiato da una settimana “, affidato l’uomo dal Materiali Intermarché-Wanty Gobert su come ha celebrato la sua vittoria.

“Albert Torres ha pensato che fosse fantastico aver saputo resistere prendendo la fuga mattutina”

Poi, l’ex vincitore di tappa sulle strade di BinckBank Tour ha parlato delle congratulazioni ricevute dal gruppo: “Erano tanti. Il giorno dopo la mia vittoria, il tempo era terribile, tutti erano nervosi e nella loro bolla, ma i giorni successivi ho avuto molte belle reazioni, soprattutto da ‘Albert Torres, il pilota della Movistar. Un pilota che non conoscevo personalmente, ma che è venuto a dirmi che ha trovato fantastico aver saputo resistere prendendo la fuga mattutina. Aveva letto un’intervista con me e pensava che la mia storia fosse bellissima, ha aggiunto van der Hoorn.

READ  Chi sono le personalità di origine italiana più famose nel mondo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *