Forte surplus commerciale a giugno

Roma (awp/dpa) – L’avanzo commerciale dell’Italia a giugno ha registrato il terzo mese consecutivo di forte avanzo commerciale, a 5,68 miliardi di euro, sempre sulla scia del balzo delle esportazioni, ha annunciato giovedì l’Istituto nazionale di statistica (Istat).

Le esportazioni sono cresciute del 25,4% da giugno 2020, mentre le importazioni sono cresciute del 32,6%.

“Le esportazioni crescono soprattutto grazie alle vendite verso i Paesi Ue” (+27,3% in un anno), commenta l’Istat.

Nel secondo trimestre “accelera la dinamica ciclica delle esportazioni”: +5% contro +2,8% del primo trimestre. Le importazioni sono aumentate del 7,3%.

Su base annua, anche la crescita dell’export è significativa per il basso livello di giugno 2020: “La crescita riguarda tutti i settori, ad eccezione delle vendite di prodotti farmaceutici”.

Tra i paesi che hanno maggiormente contribuito all’aumento delle esportazioni in un anno vi sono Germania (+26,7%), Stati Uniti (+35,6%), Francia (+18,9%) e Spagna (+37,1%). In calo solo l’export verso il Giappone (-21,2%).

Questa ripresa del commercio estero si colloca sullo sfondo di un netto miglioramento dell’economia italiana, che potrebbe crescere del 5,1% quest’anno, aumento trainato da misure di stimolo e investimenti, secondo la Banca d’Italia.

L’avanzo commerciale dell’Italia è stato di 63,5 miliardi di euro nel 2020, rispetto ai 56,1 miliardi di euro dell’anno precedente.

afp / ck

READ  L'Italia rende obbligatoria la vaccinazione per gli operatori sanitari

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *