Formula 1: la Mercedes brilla al Gran Premio del Canada

Formula 1: la Mercedes brilla al Gran Premio del Canada

Il team Mercedes sarà carico per il Gran Premio di Formula 1 in Canada il 18 giugno, dopo aver fatto corse giganti al Gran Premio di Spagna lo scorso fine settimana ed essere finito davanti ai suoi principali rivali, Aston Martin e Ferrari.

Il pilota della Red Bull Max Verstappen ha messo a segno un’altra prestazione magistrale domenica dopo essere partito dalla pole position, ma la Mercedes ha impressionato molti dopo che Lewis Hamilton e George Russell sono arrivati ​​​​secondo e terzo – e così i due piloti britannici sono saliti sul podio contemporaneamente per il primo tempo. volta in questa stagione.

La Mercedes ha ammesso che la frattura tra loro e la Red Bull rimane significativa, ma nel box del team tedesco circolava un certo ottimismo dopo che gli ultimi aggiornamenti tecnici delle vetture hanno mostrato il loro potenziale.

Queste innovazioni non hanno potuto essere testate a Imola a causa delle alluvioni che hanno portato all’annullamento del Gran Premio d’Italia. Queste modifiche sono state invece apportate alle vetture di Monaco, ma per le caratteristiche uniche di questo percorso stradale è stato praticamente impossibile ricavarne dati attendibili.

“Il nostro duro lavoro ha finalmente dato i suoi frutti”, ha detto Hamilton. È fantastico, e tutto il merito va al lavoro instancabile dei dipendenti della fabbrica, a chi non ha mai smesso di crederci. Spero che tutti in fabbrica possano essere orgogliosi [de nos résultats]. “

Colmare il divario dietro la Red Bull

Grazie al secondo podio della stagione di Hamilton e al primo di Russell, la Mercedes ha superato l’Aston Martin e si è piazzata seconda nel Campionato Costruttori. La Ferrari è ancora ferma al quarto posto.

READ  Haaland infortunato di nuovo, Dortmund preoccupato

“George ha fatto un ottimo lavoro, che ci ha permesso di massimizzare la nostra raccolta di punti”, ha spiegato Hamilton. Dobbiamo costruire su questo. È stato enorme per noi essere più veloci di Ferrari e Aston”.

Hamilton è arrivato secondo dopo essere partito dalla quinta posizione sul circuito di Montmelò. Russell è salito da 12H Posizionalo inizialmente sul terzo piolo della piattaforma.

“Abbiamo fatto una grande gara qui l’anno scorso,” ha detto Russell, che è quinto nel Campionato Piloti, appena dietro Hamilton. Le prossime gare saranno cruciali per noi per vedere se riusciamo a mantenere il ritmo e colmare il divario dietro la Red Bull.

Da parte sua, l’Aston Martin ha disputato una delle peggiori gare della stagione. Lo spagnolo Fernando Alonso – due volte campione del mondo e terzo nel Campionato Piloti – si è accontentato del settimo posto, dietro al suo compagno di squadra, Lance Stroll del Quebec.

Anche la Ferrari ha avuto un momento difficile e sembra perdere terreno rispetto ai suoi principali concorrenti. Carlos Sainz Jr. è arrivato quinto, mentre il compagno di squadra Charles Leclerc è arrivato 11°H Un posto che gli impedisce di segnare punti.

“Il nostro ritmo era migliore del loro”, ha detto Hamilton. Insieme, come squadra, abbiamo fatto meglio di loro, commesso meno errori e siamo stati più efficienti in ogni sessione in pista.

La prossima sfida della Mercedes sarà confermare il vero potenziale delle sue innovazioni al Gran Premio del Canada tra due settimane. Hamilton, che non vince dal Gran Premio dell’Arabia Saudita del 2021, è arrivato terzo a Montreal lo scorso anno dietro a Verstappen e Sainz Jr, rispettivamente.

READ  L'Empoli esonera Paolo Zanetti dopo appena quattro partite

“Impariamo di più sulla nostra macchina ogni giorno. Spero che la nostra macchina si comporti come questo fine settimana”, ha riassunto il sette volte campione del mondo. Spero che d’ora in poi potremo fare continui progressi. non sarà adatto a tutte le piste, ma spero che sarà così per la prossima serie di gare.

Vediamo nel video

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *