Festival del cinema italiano di Bastia

Festival del cinema italiano di Bastia

Nel febbraio 2024 il Bastia Italian Film Festival celebrerà il suo 36° anniversario.

La prima edizione di questa manifestazione, molto apprezzata dal pubblico corso, si è tenuta nel febbraio 1988.

Da quella data, questo festival si è evoluto, liberato e professionalizzato, pur conservando il suo spirito conviviale, il suo lato giocoso e il suo desiderio di creare ponti tra la Corsica e l'Italia, molto vicine a livello linguistico e culturale. Da più di tre decenni, le più grandi star di Cinecittà vengono a Bastia.

Possiamo citare i registi Ettore Scola, Dino Risi e Francesco Rossi, gli attori Alberto Sordi, Nino Manfredi, Michele Placido, Elio Germano e Carlo Verdone, e le attrici Ornella Muti, Gina Lollobrigida, Stefania Sandrelli, Jasmine Trinca e Claudia Cardinale che, durante la sua permanenza ad Al Jazeera, pronunciò questa frase indimenticabile: “Questo festival è un arco incantato nel cuore dell’inverno”.

Poiché il Teatro Municipale di Bastia sarà chiuso per lavori di ristrutturazione, che ridurranno il livello abituale di accoglienza, questo 36° evento si svolgerà in sole due settimane. Da sabato 3 febbraio a domenica 18 febbraio.

Una ventina di film, la maggior parte dei quali inediti in Francia, saranno proiettati più volte al centro culturale “Alboro” di Lubinau, oltre che nelle due sale cinematografiche di Bastia, lo studio, partner storico del festival e guardiano che parteciperà per la prima volta a questa grande festa. Le proiezioni si svolgeranno anche al Cinema Furiani. Oltre a Settima Arte, il festival proseguirà la collaborazione con l'Associazione Mosanostra, che organizzerà un salotto letterario alla presenza dei romanzieri transalpini, Dante Alighieri, che presenterà due convegni sull'Italia contemporanea e storica, e il Cinema Club di Bastia, che presenterà due convegni sull'Italia contemporanea e storica. Proietterà film del repertorio classico italiano nell'ambito della sezione Ciné Memoria.

READ  Les Tontons flingueurs e l'Italia al cinema Les Ambiances di Clermont-Ferrand

I bambini e i ragazzi delle scuole, degli istituti superiori e degli istituti secondari del territorio non verranno dimenticati con una serie di percorsi scolastici organizzati appositamente per loro. Non mancheranno infine mostre, intrattenimenti musicali e buffet gastronomici. Grazie al sostegno della città di Bastia, della comunità corsa, di sponsor preziosi, di volontari fedeli e naturalmente degli spettatori che accorrono sempre numerosi, oggi il festival italiano è il secondo più grande in Francia dopo Villeropet.

Per mantenersi in regola su questa piattaforma nazionale, il presidente Jean-Baptiste Cros e la coordinatrice generale Lydia Morfino faranno tutto ciò che è in loro potere per presentare ancora una volta una versione di alto livello al pubblico corso. Possiamo fidarci di loro!

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *