Félix Auger-Aliassime è pronta per il prossimo passo

Secondo Sylvain Bruno, allenatore di Tennis Canada, Felix Auger-Aliassime è pronto a farsi un posto nell’élite mondiale del tennis e ha tutte le carte in regola per rimanere lì e resistere alla pressione.

La “FAA” ha appena vinto il suo secondo campionato consecutivo domenica ad Anversa, in Belgio. Poche settimane fa, ha segnato una vittoria impressionante su Carlos Alcaraz, la racchetta numero uno al mondo, in Coppa Davis.

Le vittorie, così come il modo in cui sono state ottenute, suggeriscono cose belle, agli occhi di Bruno.

“Questi sono tornei importanti. Nell’ATP, questi non sono i tornei più prestigiosi, ma ha delle buone vittorie. Non contro i giocatori con il punteggio più alto, ma ha vinto”, ha detto lunedì durante le trasmissioni di LCN. [Sebastian] Korda, che gioca molto bene ed è molto promettente. È un americano su cui riponiamo molte speranze. vinto anche tu [Brandon] Nakashima e [Lorenzo Musetti] – Italiano. buoni risultati. “

“Mettere insieme le partite contro giocatori un po’ più bassi di noi e vincerli come ha fatto lui, è ancora molto potente”.

Una questione di tempo

Quando gli è stato chiesto se pensava che Auger-Aliassime sarebbe stata in grado di tenere il passo, Bruno ha subito escluso uno scenario simile a quello vissuto da Eugenie Bouchard. Aveva raggiunto la finale e la semifinale del Grande Slam due volte nel 2014 prima di colpire un muro.

Ai suoi occhi è solo “questione di tempo” prima che Auger-Aliassime, attualmente 9° al mondo, si ritrovi in ​​finale di un torneo del Grande Slam.

“Per Felix è stato comunque un progresso veloce, ma a tappe Bruno lo ha valutato. Non ha raggiunto la finale del Grande Slam nel suo secondo anno al Tour. Nel suo caso, sono molto fiducioso che le cose andranno bene.

READ  Italia e Galles: segui l'evoluzione del live score

“La pressione è sicuramente, più alto è il punteggio, più impegno ha. Siamo sempre in una situazione in cui dobbiamo vincere partite contro giocatori che sono più bassi in classifica. Ma ha un’ottima testa Felix, e ha ce lo ha mostrato. Penso che sarà in grado di gestire molto bene questo atteggiamento. Come ogni atleta, la fiducia non è sempre presente in ogni partita, ma posso assicurarti che in Felix abbiamo un tennista completamente, un atleta , e qualcuno che ha un’ottima disposizione mentale”.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.