Due microforeste piantate con il metodo Miyawaki avenue d’Italie

Il comune di Agen, attraverso i suoi spazi verdi, pianterà alberi e arbusti sull’avenue d’Italie ad Agen. “È già in corso”, stipula Clémence Robert, primo vicesindaco incaricato del verde.

Il progetto consiste nella creazione di due microforeste su appezzamenti abbandonati di avenue d’Italie, ispirandosi al metodo Miyawaki intitolato ad Akira Miyawaki. Un botanico giapponese di 90 anni oggi, esperto di biologia vegetale e professore alla Yokohama National University. Ha sviluppato e messo in pratica il metodo di riforestazione “senzai shizen shokysei”, ovvero “vegetazione potenziale naturale”. Il principio: viene effettuata una selezione da una varietà di piante originarie di una regione. I semi vengono quindi piantati e germinati nei vivai. Quando le piante hanno uno o due anni, vengono ripiantate su terreno preparato. I terreni che ne hanno bisogno vengono modificati a monte con materiali naturali (corteccia, pacciame, ecc.). L’idea è di aumentare la loro fertilità e di creare il massimo delle condizioni benefiche per gli alberi che verranno piantati lì. Viene offerta una selezione di molte specie su ogni appezzamento, al fine di massimizzare la biodiversità che può insediarsi ed evolversi nel tempo.

Pianta 5.000 alberi

Clémence Robert conferma che l’operazione riguarda vari alberi, arbusti e specie che verranno piantati al fine di ottimizzare notevolmente la biodiversità. Secondo Miyawaki, un’azione di rivegetazione ed educazione accessibile ai cittadini, realizzata con il consiglio distrettuale 11. Le due microforeste situate ad Agen sud si trovano all’incrocio tra le strade di Santarem e l’avenue d’Italie. Questa azione fa parte dell’impegno del mandato comunale di piantare 5.000 alberi e rinverdire le piazze e gli appezzamenti di Agen.

READ  Coronavirus, il governo valuta una nuova stretta per Natale e Capodanno | Sileri: "Se si vaccina meno del 40% bisognerà pensare all'obbligo"

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *