Dopo la sorveglianza, Zilli, specialista del lusso con sede a Lione, ha acquisito Negma Group e FAI, l’esperto italiano in ristrutturazione

Ricordiamo che l’azienda colpita duramente dalla pandemia, Zilli, azienda di abbigliamento di lusso con sede a Lione, che ha perso quasi un quarto delle sue vendite nel 2020, è stata posta in amministrazione controllata lo scorso dicembre.

Alla fine, la famiglia Schimel, azionista di questa società di 170 dipendenti, mirava a rimetterla in carreggiata, pur mantenendo la proprietà dell’azienda.

Questo non sarà il caso.

Abbiamo appreso che la casa di Zilli, con il benestare del presidente del Tribunale di commercio di Lione, ha appena cambiato proprietario.

Questa società, fondata da Alan Schimmel nel 1965, ha nuovi azionisti.

La società è stata infatti acquisita dal Gruppo Negma, fondo di investimento internazionale, affiancato dal FAI (Futuro all’Impresa), società italiana con sede a Milano, specializzata nella consulenza finanziaria e negli investimenti diretti.

“L’acquisizione di Zilli, azienda leader nel settore del lusso, è un’aggiunta strategica al nostro portafoglio esistente, e in questo caso ai marchi di lusso nei cosmetici di fascia alta e nell’aerospazio”, spiega il management del Gruppo Najma.

Giuseppe de Nuccio, 52 anni, guiderà la nuova società.

Ha 25 anni di esperienza in posizioni dirigenziali per marchi di lusso come Jil Sander, Burberry e Giorgio Armani.

Resta da vedere se questa ripresa sarà accompagnata da un cambiamento nella forza lavoro. Lui segue…

Calo globale del 23%: Zilli, società di lusso di Lione posta in amministrazione controllata

READ  Un decennio di costruzione di un firewall contro le crisi dell'euro

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *