Disabilitare questo gene riduce il piacere di mangiare e aumenta il desiderio di fare esercizio

Un team americano è riuscito a ridurre il piacere di mangiare e ad aumentare il livello di esercizio nei topi, disabilitando un gene specifico nel cervello.

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] Certamente per te: l’obesità è una malattia della comunità?
La nostra società moderna può influenzare malattie come l’obesità? In questo video, il nutrizionista Arnaud Kukul esamina la pressione ambientale sul nostro genoma. Secondo lui, l’inquinamento atmosferico, gli additivi e i pesticidi alterano l’espressione genica e possono portare alle cosiddette malattie sociali, come l’obesità.

L ‘obesità È una malattia complessa, il cui verificarsi è causato da molti fattori: Genetica, Ormonale, ambientale, ciclo di vita, ecc. Pertanto, in questo concetto, una sola strategia non può superare questo problema Patologia. Tuttavia, possiamo immaginare diversi trattamenti combinati, alcuni dei quali mirano alla genetica come in questo studio, e altri sono la psicologia, Gli avvisi lo fanno già Oppure puntando all’ambiente alimentare strutturale delle nostre città.

a questo studioCondotto da ricercatori del Maryland Filiali a Istituto Superiore di SanitàE disattivare un file scomodo Il comportamento alimentare molto specifico è cambiato drasticamente fisico A partire dal Roditori. Infatti, nei topi i cui geni sono stati disabilitati, possiamo osservare una diminuzione dell’attrazione e del consumo di cibi deliziosi e gratificanti (nel senso che stimolano specificamente il nostro cibo). Circuito di ricompense), E aumenta la tua “prontezza” per l’esercizio. Un tale trattamento può essere preso in considerazione negli esseri umani?

Sotto l’influenza del nostro cervello

Il sopracciglio è una struttura cerebrale che fa parte del talamo da cui riveste la parte dorsale Diencefalo Formato daEpifisi, Habenola e stria Midollo. È un’area le cui funzioni sono ancora poco conosciute. Ma gli scienziati sono sempre più interessati al circuito neurale granulare per i suoi potenziali effetti su DipendenzaE il RecessioneE il Stimolo E il Processo bonus.

Questo circuito è sotto l’influenza dell’azione di un gene specifico: Prkar2a. Precedenti esperimenti hanno già dimostrato che l’alterazione del circuito neurale cordato lo consente Dai topi per non diventare obesi Sebbene siano esposti a una dieta che porta all’obesità. In questo nuovo esperimento, la modifica di questo circuito riduce l’attrazione dei topi di “ricompensare” i cibi e indurli a fare più esercizio, il che può essere positivo per i pazienti obesi.

READ  Magiche ma velenose, queste sono microalghe dell'oceano

È all’avanguardia nel trattamento dell’obesità?

Come abbiamo detto, l’obesità è una malattia complessa. Nessuna singola strategia può sperare di superarlo. Ma possiamo immaginarlo Trattamenti Un tentativo di indirizzare questo circuito cerebrale potrebbe essere testato per un tempo leggermente più lungo in modelli animali, al fine di misurare i potenziali effetti collaterali a lungo termine prima degli studi sugli esseri umani.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l’obesità deriva da un ambiente inappropriato. Sarebbe anche una buona idea concentrarsi su variabili strutturali come il nostro ambiente alimentare. Ad esempio, rendere disponibili cibi crudi e metterli nei supermercati è meglio degli alimenti trasformati. In questo 21 ° secolo, la sfida alimentare deve essere affrontata su molti punti. Dobbiamo ripensare alle nostre diete. Per le persone che sono obese come per le persone che hanno fame nel mondo.

Ti interessa quello che hai appena letto?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *