Diasporama, un festival in tutta la Francia per il cinema ebraico internazionale

Il Festival del cinema francese Diasporama torna per la sua terza edizione dal 17 gennaio al 2 febbraio. Tenuto sia nei cinema, in tutta la Francia, sia su VOD, da casa, questo evento offre uno “sguardo al cinema ebraico internazionale”.

Quest’anno, 20 nuovi film e patrimoni – fiction o documentari – provenienti da tutto il mondo, permetteranno così di scoprire la diversità della creatività cinematografica internazionale.

Le creazioni, selezionate per la loro qualità, l’interesse per i temi che trattano o selezionate per festival cinematografici internazionali, provengono da molti paesi: Portogallo, Stati Uniti, Germania, Spagna, Francia, Ucraina, Italia, Argentina, Polonia…

Ricevi la nostra e-mail giornaliera gratuita per non perderti nessuna delle migliori notizie!

Tra i film selezionati: “You Will Choose Life” di Stefan Friis; “Dove balleremo domani” di Audrey Gordon; “Bruciamo così” di Alana Waxman; “1618” di Louis Ismail; “Alegria” di Violetta Salama; “La carrozza perduta” di Saskia Dessing; “La Selvaggia” di Tessa Louise Solmi; “Spezzare il pane” di Beth Elise Hook; “Love and Mazel Tov” di Wolfgang Mornberger; “Wedding Day” di Logsikh Smarzovsky; “La Estrella Roja” di Gabriel Lichtman; “Trapianto” di Walter Addie; O “Hollywood sulla Vistola” di Jacques Babis. chiamato giorno “Hanno fatto il cinema”con diversi cortometraggi, ed è prevista anche per il 29 gennaio.

Gli organizzatori sottolineano che “il programma esprime così la diversità delle rappresentazioni della cultura, della storia o dell’identità ebraica nel cinema mondiale”.

I film in sala saranno accompagnati da specialisti del cinema, e saranno completati online da interviste “aggiuntive” ai registi.

Gli spettacoli si terranno in molte città della Francia: Parigi, Marsiglia, Strasburgo, Nizza, Nantes, Tolosa, Grenoble, Nancy, Angers, Montpellier, Nogent-sur-Marne, Cannes, Neuilly-sur-Seine e Uzielle.

READ  Night Road - Vacanza? È tutto cinema

La cerimonia di chiusura si svolgerà il 31 gennaio, alle 19:30, all’Espace Rachi Guy de Rothschild, a Parigi. Alla presenza dei due registi verranno proiettati il ​​film “The Hebrew Hammer” di Jonathan Kesselman e il cortometraggio “Purim” di Joseph Romano.

La giuria del festival assegnerà i premi (Premio del Pubblico/Premio della Giuria) ai film ben accolti. Quest’anno la giuria è composta da Pascal Elbe (presidente della giuria), Katja Toledano, Radu Mihailiano, Judith Elmaleh e Ariel Zeitoun.

I dettagli della sessione e i biglietti sono disponibili su Sito del festival. Durante tutte le festività di Hanukkah, dal 18 al 26 dicembre, viene offerto uno sconto del 10% sulla carta.

Sei uno dei nostri fedeli lettori!

Questo è ciò per cui lavoriamo ogni giorno: fornire ai lettori più esigenti come te una copertura mediatica rilevante su Israele, il Medio Oriente e il mondo ebraico. A differenza di molti altri punti vendita, l’accesso ai nostri contenuti è gratuito, senza paywall visibili dal primo paragrafo. Ma il nostro lavoro si è rivelato sempre più costoso. Ecco perché invitiamo i lettori, chi può e a chi Tempi di Israele In francese è diventato importante sostenerci unendoci al Comunità Tempi di Israele in francese. Per quanto scegli, una volta al mese o una volta all’anno, puoi anche contribuire a questo giornalismo indipendente di qualità e goderti la lettura senza pubblicità.

Unisciti alla comunità

Unisciti alla comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.