Detti di conoscenza: per ricompensa



Per saperne di più: Come ascolto i podcast di The Conversation?


Antropocene, intersezionalità, ritardo… questi termini ti dicono qualcosa, certo! Ma a volte usiamo queste parole senza sapere veramente cosa significano. In Words of Science, poi, torniamo alla storia e al significato di queste parole chiave con ricercatori in grado di illuminarci.

La puntata di oggi è dedicata al lavoro retribuito. Questa parola non è particolarmente scientifica, la conosciamo e la usiamo regolarmente, ma copre una realtà mutevole e complessa, e non è necessariamente ben compresa. Per vedere più chiaramente, abbiamo fortunatamente il lavoro dei ricercatori, in particolare dei sociologi.

E così diamo il benvenuto a Sophie Bernard, ricercatrice all’IRISSO e Professore di Sociologia all’Università Paris Dauphine, come autrice del libro. Il nuovo spirito del lavoro retribuito, pubblicato nel 2020 da PUF Editions. È particolarmente interessato all’evoluzione delle forme di retribuzione dei dipendenti per capire meglio cosa sono diventati i dipendenti “stabili”, dato che nove dipendenti su dieci in Francia sono stipendiati e la stragrande maggioranza ha un contratto a tempo indeterminato. In questo episodio torneremo alle osservazioni e analisi sul campo che ha fatto anni fa, in particolare negli ambienti professionali della grande distribuzione, nel settore bancario e con i venditori.

L’obiettivo è capire come la forza lavoro retribuita diventi, nelle parole di Sophie Bernard, “un punto focale per la diffusione di valori e meriti individuali che allettano la società”, con la figura del “lavoratore indipendente e responsabile” al centro. Per chiedere, questo cambiamento è sinonimo di avanzamento o regressione per i dipendenti, con eventuali disparità?

Buon ascolto!


Progettato e prodotto da Iris Deroeux. Direttore di produzione Ryan McGinney

READ  Prurito alla barba: 6 possibili cause

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.