Dengue: l’epidemia continua a diminuire nella riunificazione

Nel bel mezzo dell’inverno meridionale, l’epidemia di dengue continua a placarsi a Reunion. Il numero dei casi è in diminuzione. La situazione corrisponde ancora al periodo dell’epidemia, quindi restano necessarie misure preventive.

Secondo i dati pubblicati giovedì 23 giugno 2022 dalla Prefettura di La Reunion, il numero di casi di dengue è diminuito dal 30 maggio al 12 giugno. In questo periodo sono stati registrati 47 casi, rispetto ai 69 del periodo precedente.

Tuttavia, il sud resta la regione più colpita dalla diffusione del virus, con il 63,8% dei casi registrati. Le autorità sanitarie hanno identificato cluster di casi nelle zone di Basse Terre di Saint-Pierre o addirittura a Chemin Neuf, a Petite-le.

L’ovest è concentrato nel 21% dei casi e il nord nell’11%. Ma la dengue non è abbondante in Oriente (4,3% dei casi).

Quest’anno, a differenza dei quattro anni precedenti, Reunion non ha subito un’ondata epidemica con molte epidemie che si sono diffuse nel territorio.

Tuttavia, la malattia ha continuato a circolare durante tutto l’anno, a conferma della continua diffusione della malattia sull’isola e dei rischi di una sua ricomparsa. Dal 2021 sull’isola circola solo il sierotipo 1 della dengue.

Ricordiamo che dal 1 gennaio 2022 abbiamo registrato:

– 1470 casi confermati

64 ricoveri

– 158 visite di emergenza

All’inizio dell’inverno meridionale, i Reunionese sono incoraggiati a mantenere le misure per proteggersi dalle zanzare vettori della febbre dengue: rimuovere tutto ciò che può contenere acqua in casa, usare repellenti per insetti, zanzariere e consultare un medico immediatamente ai primi sintomi .

Raccomandazioni per proteggersi dalle punture di zanzara e dalla febbre dengue

  • per proteggerti, Compreso per i sette giorni dopo l’insorgenza dei sintomi per proteggere chi ti circonda (repellenti, zanzariere…)

Continua a proteggerti, anche se hai già avuto la dengue prima ; La febbre dengue può essere trasmessa da molti sierotipi e l’infezione con un sierotipo non protegge dall’attacco di un altro.

  • Eliminare e svuotare l’acqua stagnante, che può essere terreno fertile per le zanzare :

Tutto ciò che può avere acqua in casa e in tutta la casa (tazzine, ciotoline, grondaie, pneumatici, ecc.)

  • Consultare un medico quando compaiono i primi sintomi : Febbre, mal di testa, dolori muscolari/articolari, nausea, vomito… Raccolta dei campioni nel laboratorio medico prescritto dal medico per confermare una diagnosi di febbre dengue.

  • Se sei malato di febbre dengue :

Proteggiti dalle punture di zanzara Per evitare di trasmettere la malattia a chi ti circonda e monitorare le tue condizioni di salute, soprattutto tra i 4Decimo e 8Decimo giornata noiosa,

Consultare il medico o il servizio di emergenza Se le tue condizioni di salute peggiorano.

READ  Epatite occulta nei bambini: Sciensano prevede altri possibili casi

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.