cosa visitare nel nord italia?

Atmosfera rilassante, olio d’oliva e vespa, a volte basta attraversare un piccolo confine per essere totalmente disorientati. Direzione Nord Italia mercoledì mattina con Didier Férat. Il direttore editoriale di Lonely Planet e Gründ svela i segreti di questa meta romantica e inaspettata nello show “Et si on Departureait?” sull’Europa 1.

“Spiagge, gastronomia e vicoli bucolici, l’Italia ha tutto. Ma il pezzo forte sono le montagne italiane, uno spettacolare confine naturale nel nord del paese. Sembra quasi che siano state scolpite. Le Dolomiti sul versante austriaco e il massiccio alpino verso la Francia o la Svizzera: l’Italia è ricca di rilievi imponenti. In primavera un verde luminoso si impadronisce delle Dolomiti mentre il sole accarezza il granito rosa. La montagna risplende di mille luci!

Una regione costellata di laghi

I laghi del nord Italia sono gemme scintillanti in montagna. Ma ci sono, lo stesso, differenze tra questi corpi idrici. Weekend romantico, soggiorno sportivo o viaggio nostalgico, le atmosfere non sono le stesse. Per un soggiorno ultra romantico, dovete visitare lago di como. È forse anche la più spettacolare: la montagna è molto ripida, quindi il lago è davvero scavato nel verde di questi verdi pendii che scendono dalla montagna con giardini sublimi. Immagina, al tramonto, un bicchiere di Spritz in mano… È sublime! È davvero il posto dove andare in luna di miele, non c’è bisogno di andare dall’altra parte del mondo.

Su questi specchi d’acqua si trovano anche magnifiche ville. Uno in particolare, che è acceso le Isole Borromee nel mezzo del Lago Maggiore. Tutto intorno alla grande terrazza si estendono i giardini barocchi ornati da grandi statue. All’interno, uno dei soggiorni è costruito interamente in una grotta decorata con conchiglie.

READ  Khaby Lame, il re del TikTok italiano, fa ridere l'intero pianeta

Ma c’è un lago un po’ più segreto, quello dimedio, il più piccolo della regione. Si trova dall’altra parte della montagna rispetto al Lago Maggiore. Molto più rustico, ci troviamo in un piccolo borgo con chiese romaniche in pietra e legno. Sentieri escursionistici si arrampicano sulle colline per offrire una vista spettacolare ai più coraggiosi, sempre con il sole che splende sulle acque e un’isola al centro. In tutti questi laghi è possibile fare il bagno. Piccole scalette punteggiano la riva del Lago di Como per rinfrescarsi.

A Stresa, sul Lago Maggiore, ci sono anche spiagge. Le docce spesso accompagnano queste installazioni perché, non sembra così, ma è comunque molto inquinato.

Le spiagge della Liguria

Se i laghi non ti bastano, puoi sempre fare un bagno in mare! Ad est c’è la costa adriatica con file di ombrelloni. È tutto piatto, quindi non ne vale davvero la pena. Nel ponente, in Liguria, invece, sono tantissime le località balneari, piccolissime e carine. È un po’ come in un dipinto: puoi contemplare i piccoli porti di pesca che si annidano in fondo alle scogliere. È molto ripida, quindi le spiagge sono piuttosto piccole, ma molto carine. In particolare quello di Camogli con una chiesa che si affaccia sulla spiaggia.

Verona, Portofino… Città da non perdere

Senza esitazione, visita Verona ! In estate, la città ospita un festival dell’opera nelle sue arene. È piuttosto sorprendente, è davvero uno spettacolo molto popolare in Italia. Niente a che vedere con il lato ampolloso delle opere parigine. Gli abitanti acquistano posti non numerati, tra i 20 ei 30 euro, su terrazze di pietra. Portano il loro cuscino e il loro picnic. E poco prima dello spettacolo, c’è una tradizione unica al mondo: tutti accendono una piccola candela. Perché ? Perché il festival è stato creato per il centenario della nascita di Verdi, nel 1913.

READ  Giro d'Italia - Bramati: "Un percorso pensato per una gara aggressiva"

In Liguria ci sono anche i famosi Cinque terre e i suoi colorati villaggi aggrappati alla montagna. Quello che è bello è fare il sentiero che collega i diversi paesi. È super vertiginoso ma c’è una vista sublime di questo paesaggio. Attenzione, le auto sono vietate e il posto è molto frequentato. Nello stesso angolo puoi anche visitare Portofino, immerso in una riserva naturale protetta dagli anni ’50. La città dispone di 27 percorsi escursionistici in un parco regionale. È magnifico: la vista si affaccia sul Golfo del Paradiso. Questo è un posto che è all’altezza del suo nome. “

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *