Controlla questi piccoli dettagli se vuoi che il tuo smartphone si carichi correttamente

Controlla questi piccoli dettagli se vuoi che il tuo smartphone si carichi correttamente

Il tuo cellulare si ricarica sempre meno o addirittura non si ricarica affatto? Prima di portarlo da un riparatore professionista, prova questo semplice consiglio gratuito per risolvere un problema molto comune.

La ricarica del tuo smartphone è debole? La spina all'estremità del cavo non entra più bene nel suo alloggiamento? Niente panico! Prima di portare il tuo costoso cellulare da un riparatore, di togliere il saldatore o di pensare di cambiare modello, prova a pulire il connettore. Se infatti – come molti – siete abituati a lasciare lo smartphone in tasca, il problema molto probabilmente deriva dalla polvere, o più precisamente da residui di tessuto che si sono accumulati nel tempo sul fondo dell'apertura. . Sono questi fili sottili che impediscono il corretto inserimento del connettore nella porta del telefono, impedendo un buon contatto elettrico. Anche la diagnosi è facile da fare: se la spina maschio non si inserisce bene nell'alloggiamento femmina e la ricarica avviene con linee tratteggiate, generalmente la colpa è dei giocattoli che lasciano pelucchi! Questo piccolo problema comune riguarda i telefoni Android che utilizzano le classiche prese USB (micro-USB o USB-C) e gli iPhone che utilizzano il formato Lightning di Apple.

La soluzione a questo problema molto diffuso è molto semplice e accessibile a tutti perché non richiede conoscenze tecniche o attrezzature particolari. L'unico strumento di cui hai bisogno è un semplice stuzzicadenti, di legno o di plastica. Gli oggetti metallici a forma di ago possono causare danni se utilizzati in determinate circostanze. In caso contrario, puoi anche usare uno spazzolino da denti o uno spazzolino da unghie: questi piccoli accessori da toilette faranno al caso tuo.

© DIY13-123RF

Anche se non è necessario, spegni il telefono (non è necessario rimuovere la batteria), quindi inserisci uno stuzzicadenti o uno spazzolino nella presa e grattalo via delicatamente. In pochi secondi rimuoverai la famosa lanugine accumulata. Ripetere il procedimento per rimuovere quanto più residuo possibile. Potresti rimanere sorpreso da ciò che otterrai, soprattutto se non hai mai eseguito la procedura prima…

READ  Les épargnants secoués par la chute du Bitcoin

Se ne hai uno, probabilmente utilizzerai una bomboletta di aria compressa o un aspirapolvere, con l'apposito riduttore (un piccolo accessorio in plastica che riduce il diametro e aumenta il flusso di aspirazione) per rimuovere la polvere rimanente. Quindi assicurarsi che la connessione venga effettuata correttamente quando si inserisce la spina maschio. Questo è tutto !

Tieni presente che questa semplice pulizia – da effettuare regolarmente a scopo preventivo o non appena compaiono i primi sintomi – vale per tutti i piccoli dispositivi mobili, qualunque sia la loro marca. Ma anche i tablet: certo, raramente li mettiamo in tasca, ma si possono mettere, ad esempio, su un copriletto… Puoi applicare il metodo anche ad altri connettori femmina – insomma, ovunque si trovino dei peluche “accumulando – , compresi i piccoli jack per le cuffie. Ma fai attenzione, poiché questi collegamenti sono molto piccoli, uno stuzzicadenti non sarà la soluzione migliore. Prova il processo con uno strumento più sottile, ad esempio un ago da cucito, prendendo la precauzione questa volta di rimuovere la batteria se è da rimuovere.

Infine, se questa semplice pulizia non dovesse dare risultati conclusivi, prova a caricare il telefono con un altro caricabatterie e un altro cavo: spesso lo dimentichiamo, ma questo elemento flessibile è fragile, soprattutto se maneggiato senza cura. Ricordati inoltre di controllare il caricabatterie e il cavo su un altro telefono o tablet.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *