Come Vladimir Putin ha cambiato la Germania – EURACTIV.com

Ogni mattina, caffè espresso I decodificatori forniscono informazioni in tutta Europa.

>> Puoi iscriverti alla nostra newsletter quaggiù


La versione di oggi è alimentata da CPK

Rail Direction Days 2023 – Sviluppo ferroviario ad alta velocità nell’Europa centrale e orientale

L’incontro internazionale RDD 2023 si concentrerà sui vantaggi della trasformazione del trasporto pubblico inefficiente nell’Europa centrale e orientale in un sistema di trasporto moderno, sostenibile, flessibile e completamente integrato per una migliore integrazione, un maggiore sviluppo economico e una maggiore sicurezza in Europa.

Oggi all’Espresso : i deputati socialisti bulgari hanno votato contro la risoluzione sul terrorismo russo, la Polonia insiste sulle riparazioni di guerra tedesche e sull’accordo franco-italiano sulVichingo oceanico.

al principale

In che modo Vladimir Putin ha cambiato la Germania? La guerra a guida russa in Ucraina ha costretto il governo tedesco a riconsiderare molti dei suoi piani fatti un anno fa quando formò la cosiddetta coalizione “a semaforo”, ea cambiare alcune linee e politiche chiave nel Paese. Articolo di Jonathan Bakaroff, Julia Dahm, Nikolaus J. Cormayer e Oliver Noyan Da EURACTIV Germania.


Il Angolo francese

energia • Tappo del gas: la proposta della Commissione uno ‘scherzo’ anche ai suoi difensori. Per alcuni osservatori e Stati membri, le condizioni per l’attivazione del meccanismo lo rendono “non attivo”, e quindi inutile. Altri lo vedono come un modo per avviare i negoziati che si terranno giovedì nel Consiglio dei ministri europei dell’Energia. Aggiornamento con Paul Massad.

///

Luc Raymond confermato alla guida di EDF. Mercoledì il governo ha approvato in gabinetto la nomina dell’ex amministratore delegato di Schneider Electric a nuovo uomo forte del sistema energetico francese.

Ministro della transizione energetica, Agnès Pannier-Runacher Egli ha detto “Poter contare sulla sua piena partecipazione in questo momento cruciale per la politica energetica del nostro Paese”.tra la diffusione delle energie rinnovabili e il rilancio delle EPR.

In opposizione ai sindacati, e “Proporzioni molto corrette” L’ex advisor finanziario sulla cessione di Alstom a General Electric nutre dubbi sulle reali ambizioni del governo: smantellare o consolidare l’ammiraglia francese?

(Paolo Massad | EURACTIV Francia)

///

AFFARI ESTERI • Gli eurodeputati socialisti bulgari votano contro una risoluzione relativa al terrorismo russo. Quando mercoledì (23 novembre) il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che riconosce la Russia come stato sponsor del terrorismo, i cinque membri del Gruppo dei socialisti bulgari, compreso l’ex leader del Partito dei socialisti europei Sergei Stanishev, hanno votato contro. Articolo di Georgi Gutev.

///

Salute L’epidemia di bronchiolite: un’esplosione negli ospedali. Santé Publique France ha segnalato “un ulteriore aumento delle visite al pronto soccorso e dei ricoveri per bronchiolite di bambini sotto i due anni, a livelli molto elevati”, secondo l’ultimo bollettino settimanale pubblicato mercoledì. Dal nostro giornalista Theo Bourgery-Gonse.

///

Agricoltura • L’Italia conferma la sua contrarietà al Nutri-Score. Il nuovo ministro italiano dell’Agricoltura ha ribadito le sue argomentazioni contro il sistema di valutazione nutrizionale francese Nutri-Score, che dovrebbe essere utilizzato in tutta l’Unione europea. La Commissione dovrebbe infatti proporre un sistema di etichettatura alimentare armonizzato per tutti gli Stati membri. Il punto è con Gerardo Fortuna di Bruxelles.

///

Tecnica Elenco delle prove elettroniche: la presidenza ceca dell’UE mira a un accordo politico. La Presidenza ceca del Consiglio dell’Unione Europea ha richiesto un mandato rivisto, ottenuto da EURACTIV, sulla regolamentazione delle prove elettroniche (e-evidence), con l’obiettivo di raggiungere un accordo politico con il Parlamento Europeo durante il prossimo triennio. A firma di Luca Bertuzzi, redattore tecnico con sede a Bruxelles.


capitali

Roma

Ocean Viking: Italia e Francia concordano cooperazione strategica. L’Italia e la Francia hanno concordato mercoledì (23 novembre) di istituire gruppi di lavoro bilaterali e cooperare in settori strategici, il che sembra allentare le tensioni sulla questione dell’accoglienza dei migranti dalla nave di soccorso Ocean Viking. Federica Pascale dettagli.

L’Aia

I Paesi Bassi dovrebbero risarcire le vittime dei bombardamenti olandesi in Afghanistan. Un tribunale dell’Aia ha stabilito mercoledì che lo stato olandese deve risarcire le vittime del bombardamento da parte dell’esercito olandese di un complesso residenziale durante la battaglia di Chora del 2007. All’epoca, gli olandesi avevano preso di mira in particolare un complesso residenziale che ospitava bambini. Articolo di Sofia Leeson.

Vienna

Schengen: l’Austria sostiene l’ingresso della Croazia, ma non della Bulgaria o della Romania. Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha espresso il suo sostegno all’adesione della Croazia all’area Schengen di libera circolazione. Tuttavia, non ha dato il suo sostegno né alla Bulgaria né alla Romania, il partito conservatore austriaco (Osterreichsche VolksparteiÖVP) è al potere e guida una nuova crociata contro l’immigrazione. Nikolaus Kormayr e Zoran Radosavljević sono tornati su queste osservazioni.

Atene

La Grecia accoglie con favore la richiesta del Parlamento europeo di annullare il memorandum d’intesa turco-libico. Il Parlamento europeo ha chiesto l’annullamento del controverso memorandum d’intesa del 2019 tra Turchia e Libia, che ha causato tensioni nel Mediterraneo sin dalla sua firma. Articolo di Sarantis Michalopoulos, da Bruxelles.

Varsavia

La Polonia cerca il sostegno della Germania per la sua richiesta di risarcimento. La Polonia ha inviato note diplomatiche ai suoi alleati nell’Unione Europea e nella NATO chiedendo il loro sostegno nella disputa tra essa e la Germania sugli 1.300 miliardi di euro di riparazioni che chiede per la seconda guerra mondiale. Lo ha annunciato mercoledì il viceministro degli Esteri Arkadiusz Molarczyk. Aleksandra Krzyszczek torna al Warsaw Claims.

***

[Édité par Charles Szumski & Traductions par Anne-Sophie Gayet]

READ  Proroga del provvedimento di custodia cautelare nei confronti dell'imputato

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.