Come trovi il piacere dopo il parto?

Come trovi il piacere dopo il parto?

Anche se avviene nelle migliori circostanze, il parto rappresenta comunque una prova per le donne che lo attraversano. Disturbi psicologici, soprattutto durante l’arrivo del primo figlio, e talvolta dolorose trasformazioni del corpo.

Pertanto, è necessario, prima di tutto, fare i conti con il fatto che è normale che una giovane madre all’inizio non si concentri sul proprio desiderio sessuale. Gli organi interni devono essere rimessi a posto e le cicatrici devono poter guarire – ad esempio una lacerazione, un taglio cesareo o un’episiotomia – prima che si possa prendere in considerazione la penetrazione.

A parte la penetrazione, non esiste un tempo minimo per riprendere l’attività sessuale se la giovane madre si sente pronta. Ma è anche normale che si concentri su suo figlio.

Soprattutto perché la produzione di prolattina, l’ormone dell’allattamento al seno, responsabile della produzione di latte, e di ossitocina, l’ormone responsabile del riflesso deludente che favorisce l’attaccamento, tende a ridurre la libido.

Gentilezza e pazienza

Anche le giovani madri possono sperimentare un blocco psicologico al pensiero di riprendere la vita sessuale come prima. La paura del dolore è particolarmente comune e normale. Accade spesso anche che una donna non si senta più desiderabile come prima in questo nuovo corpo dopo il parto.

Per consentire un ritorno rassicurante e piacevole a rapporti sessuali soddisfacenti, l’ideale resta quello di mantenere e mantenere un’intimità sensuale con il partner. Inizialmente senza penetrazione e senza pressione fino all’orgasmo forzato.

Fatevi dei massaggi a vicenda, prendetevi il tempo per coccolarvi e riscoprite il vostro corpo da soli e con il vostro partner. Tutto questo senza intoppi e per fasi. Infine, ricordatevi di utilizzare il lubrificante quando la penetrazione è di nuovo all’ordine del giorno. Ciò ridurrà il rischio di dolore.

READ  Possiamo migliorare la memoria del sistema immunitario di fronte alle malattie

Per il blog: Se ne senti il ​​bisogno, non esitare a parlare delle tue difficoltà con il tuo medico, l’ostetrica o il terapista.

Fonti: Memorie di Pauline Aubry, ostetrica “La sessualità femminile dopo il primo figlio” – Memorie di Léonie Joulet, ostetrica “Ripresa della sessualità nel periodo postpartum nelle donne con lesioni perineali”

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *