Come Carf intende lavorare con Nice Côte d’Azur Metropolis

L’arrivo di Christian Estrosi in Municipio il giorno dell’installazione ha scioccato più di uno. Che commento vuoi fare?
Durante la campagna, ho sentito ogni giorno che Carff sarebbe stato venduto nella capitale francese. Il giorno delle mie elezioni, Christian Estrosi – sindaco di Nizza e presidente della capitale – è venuto come amico. Non andò a sedersi nell’ingresso, ma rimase indietro. Ho colto l’occasione per dirgli, davanti a tutti, che Metropolis sarebbe rimasta la capitale, e che Carf sarebbe rimasta Carf, ma che dovevamo lavorare insieme.

In quali aree?
Soprattutto sul tema del trattamento dei rifiuti. Karf non riesce a trattarli a Monaco come facevamo una volta. Quindi dobbiamo cercare partner. Mi sembra logico andare a discutere con Metropolis piuttosto che con il nord della Francia. Mi sembra anche naturale che i prezzi siano gli stessi per lei. La sfida è lavorare con partner efficaci nelle migliori condizioni. Anche il problema dell’acqua è una questione vitale oggi. Lo vediamo con il problema che stiamo attraversando in Roya. Gli accordi internazionali sono stati firmati sulla scia dei danni della guerra, ma l’Italia potrebbe non rinnovarsi tra qualche decennio. Non abbiamo il controllo completo. Attualmente dipendiamo già in parte dall’acqua della Vésubie, quindi dovremo dialogare con l’Italia, Metropolis e Monaco per affrontare insieme le diverse ipotesi. La Carf non può interpretare una rana che vuole avere le dimensioni di un toro. Manteniamo anche strettissimi rapporti con il dipartimento, ma allo stesso modo ci si aspetta che non interferisca negli affari della città.

Come affronti le prossime elezioni a tutti i livelli?
Ho preso l’impegno di non essere qui tra quattro anni e mezzo. E che non sarò candidato a nessun’altra elezione. Al momento non ho sponsorizzato nessun candidato presidenziale, anche se prenderò posizione quando sarà il momento. Per la legislatura, sosterrò anche secondo i candidati che si presenteranno. Il mio biglietto potrebbe avere un’opzione diversa e sarà rispettato. So comunque che non avranno posizioni estreme. Inoltre posso anticipare che la città di Mentone deve essere presente e rispettata alle prossime elezioni provinciali…

READ  Giorgia Meloni incontra giovedì a Bruxelles i leader dell'Ue

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *