Cocoon sostiene le donne con cancro ovarico

La carovana dell’Operazione Cocoon (Cancro alle ovaie e consulenza) ha iniziato il suo tour francese martedì 22 giugno all’Institut Bergogne di Bordeaux. Obiettivo: fornire workshop ai pazienti per aiutarli in questa malattia diagnosticata erroneamente

Fa parte di quelli che vengono chiamati “cancri silenziosi”. L’Associazione Pazienti Imagyn e il Laboratorio GSK France hanno unito le forze per sostenere le donne affette da cancro ovarico. Attraverso una carovana, l’associazione farà il giro della Francia sotto il nome di “Operation Cocoon”, per “Cancro ovarico e consulenza”. “Quando hai il cancro ginecologico, in particolare il cancro ovarico, ti senti particolarmente isolato dalla malattia”, spiega Coralie Margolet, presidente di Imagine.

Ai pazienti vengono proposti diversi laboratori: alimentazione, attività fisica, intimità e sessualità, e un laboratorio di patologia. “È importante che tu capisca meglio la tua malattia, viviamo meglio con essa e accettiamo meglio il trattamento. Questo “piccolo vagabondo” è anche progettato per fornire informazioni a chiunque lo desideri e per fare prevenzione.

ascolta il tuo corpo

I medici di ciascuna regione ospitante partecipano ai workshop per garantire il follow-up, se lo si desidera, in seguito. L’idea è quella di consentire alle donne, ovunque si trovino sul territorio, di beneficiare dello stesso supporto nella cura. Il cancro ovarico di solito compare dopo i 60 anni, ma Anne-Marie ne ha sofferto molto prima. Avevo 43 anni. Sono stata fortunata ad essere in remissione dal 2014. Mi sentivo così sola”, dice, ora 51enne e riferimento di Imagine a Pau.

Il cancro ovarico è mal diagnosticato. “Non c’è alcun esame”, dice malinconicamente la dottoressa Anne Flockett. Le donne sono invitate ad ascoltare il proprio corpo e i possibili sintomi della malattia: disturbi urinari, transito, mal di stomaco cronico… Il primo esame è spesso una colonscopia. «Se è normale può dare false rassicurazioni e nessuno penserà alla patologia ovarica», precisa lo specialista, che consiglia un’ecografia del bacino. Con una sosta a Bordeaux fino a mercoledì 23 giugno, Cocoon riprenderà il suo viaggio verso Tolosa, Lione, e poi Parigi.

READ  50 miliardi di uccelli | Science Press Agency

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *