Cinque momenti MLS da ricordare

Sabato sera a Houston il CF Montreal ha offerto tanto divertimento ai suoi tifosi e ai tifosi della MLS.

Contro la Dinamo, la squadra di Wilfried Nancy ha dimostrato ancora una volta quella resilienza che ha lasciato il segno nel 2022 per vincere 3-2 contro un cliente troppo disposto a difendersi.

Così facendo, Montreal è ora al secondo posto nella classifica dell’Est, un’impresa notevole che rende lo Stade Saputo il luogo da visitare quest’estate (e sicuramente questo autunno) per gli appassionati di sport locali.

Questa partita da cinque gol è stata ben lontana dall’unica partita di campionato di sabato. Ce n’erano altri sei lo stesso giorno, che Ha battuto il record della MLS… la scorsa settimana.

In breve, l’insulto è una parte importante della retorica della Major League Soccer di questi tempi e non è una brutta cosa, dato che il pubblico nordamericano, in media, non apprezza le partite che finiscono così spesso. 0-0 o 1-0.

Detto questo, ecco cinque momenti da ricordare dello scorso fine settimana in MLS:

L’unità è forza

La Philadelphia Football Association è in testa alle classifiche dell’Est e non è un caso vista la gestione della forza lavoro che vi si svolge e la qualità dei giocatori che l’accademia mette a disposizione anno dopo anno. I giocatori hanno chiamato appariscente, troppo poco per loro, rendendo la squadra un modello MLS agli occhi umili. Questo gol del centrocampista Daniel Gazdag sabato nella decisiva vittoria per 4-1 sul Chicago è un ottimo esempio di ciò che rende forte un’unione:

Dániel Gazdag, quando l’unità è forza –

READ  Dopo la vittoria, i tedofori italiani hanno ripreso la grande copertura mediatica del calcio

Alce di Toronto

Utilizzando un modello completamente diverso da quello della Federazione, il Toronto FC si sta riprendendo dopo l’arrivo dei suoi due costosi superstar italiani Federico Bernardeschi e Lorenzo Insigne, per non parlare del ritorno dell’efficace terzino canadese Richie Larrea. Gli Ontario Reds sono ora imbattuti da quattro partite e sono in vantaggio di quattro punti dall’ultimo posto, dando accesso ai playoff con nove partite rimaste in programma. Le big, denunciate dagli umili, hanno un impatto reale e immediato, e potrebbero finalmente permettere al club di entrare nei playoff in autunno…

Insigne e Bernardeschi devastano –

Rilascia Lacey

L’ala del Montreal Lacey LaPalainen gioca come un uomo liberato da circa un mese, suggerendo ancora una volta la qualità che il pubblico ha visto quando è arrivato in città nel 2019. È impossibile ignorare il suo superbo dribbling che ha fatto la differenza sabato a Houston:

Follia ad Austin

L’Austin, guidato dal Premier Sebastian Driussi, è forse il club più divertente della MLS in questa stagione. Sabato i texani hanno superato lo svantaggio di 3-1 contro Kansas City ed è stato Driosi, il leader nella corsa all’NBA Most Valuable Player, a chiudere i conti ai tempi supplementari portando alla follia sugli spalti. Ma il miglior gol della partita è dell’attaccante olandese Danny Heusen:

Che gol di Danny Howsen! –

Colpo di Almada

L’Atlanta United sta vivendo un’altra stagione complicata e ha dovuto accontentarsi di un 2-2 con Cincinnati, ma il promettente trequartista Thiago Almada è stato comunque in grado di brillare con questo superbo gol che non ha lasciato alcuna possibilità al portiere Roman Celentano.

READ  Europei multisport: due medaglie di bronzo per la Svizzera nel canottaggio - rts.ch

Thiago Almada ci andò con Golazzo –

Come bonus:

Nel campo dei colpi fini, rendiamo omaggio anche agli sforzi di Alan Velasco (Dallas) e Jeremy Ibobisi (San Jose):

Lo sciopero lussuoso di Alain Velasco –

Ebobisse va “Bar giù” –

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.