Chernobyl: reazioni nucleari nel seminterrato

Gli strumenti scientifici che monitorano costantemente tutto stanno già rilevando “reazioni nucleari” in una stanza sottostante, quella che i robot non possono raggiungere. Non stiamo parlando di un pericolo immediato: queste emissioni di neutroni sono state rilevate dal 2016. Ma sembrano essere in aumento e gli esperti stanno guardando. Impossibile al momento Se la crescita si stabilizzerà presto – come altre emissioni di neutroni rilevate altrove nel sito – o se si evolverà in qualcosa di più pericoloso.

Durante l’incidente, il 26 aprile 1986, il calore intenso sciolse le pareti del reattore e attirò nei piani inferiori un magma metallico e minerale altamente radioattivo, chiamato pelle. Si ritiene che alcuni di loro siano finiti nella rispettiva stanza qui. Ma poiché nessuno vi ha avuto accesso dal 1986, è impossibile sapere esattamente cosa ci sia.

Tale valutazione può essere importante, poiché determinerà se le attuali reazioni nucleari contengono ancora abbastanza “materiali” per durare a lungo, o se si stabilizzeranno da sole.

Ma al momento, stiamo parlando di un aumento del 40% delle emissioni di neutroni dal 2016, e il probabile sospetto è il nuovo involucro metallico o “arca”, che è stato appena installato sopra la “bara” di cemento nel 2016. È è stato utilizzato per risolvere un problema: la fuoriuscita di acqua piovana da questo sarcofago installato frettolosamente nel 1986 ha aumentato il rischio di collisioni di neutroni – ma potrebbe averne creato un altro nelle camere inferiori – questa è l’ipotesi, ma al momento è impossibile da verificare.

Lo scenario peggiore non è una nuova eruzione con una forza paragonabile a quella del 1986. Ma una piccola esplosione potrebbe essere sufficiente per indebolire il resto del sito, al punto da provocare nuove fughe.

READ  Perché le donne sono più colpite degli uomini?

Foto: l’arco metallico installato sopra Reactor # 4. / Tim Porter / Wikipedia Commons

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *