Cassia Smotnyak, protagonista del cinema italo-polacco

L’hai sicuramente visto Il viaggio del dottor Dolittle, Riconosciuto nella serie in studio cieloE il Demoni E l’imperatrice Livia Drusilla Domina. Kasia Smotnyak, l’attrice più italiana fuori dalla Polonia, è un’anti-diva per eccellenza e un’artista femminista impegnata.

Un’infanzia come nessun’altra

Kasia Smutniak è un autentico gioco di recitazione pieno di magia ed eccitazione. Nata Kataarzyna Anna Smutniak, il 13 agosto 1979 a Piła, in Polonia, ha iniziato la sua carriera di modella all’età di quindici anni, dopo aver vinto il secondo posto al concorso. Aspetto generale Organizzato dall’agenzia elite.

Figlia di un ufficiale dell’aeronautica militare polacca, ha ereditato la passione del padre per il volo e ha deciso di ottenere la licenza di pilota all’età di sedici anni. Molto rapidamente, la giovane donna, che parla russo, inglese e italiano, viene portata in giro per il mondo. In collaborazione con i più grandi designer del settore, raccoglie copertine di riviste. Ma mentre la sua carriera era in pieno svolgimento, la giovane donna Vede che le offre l’opportunità di realizzare il sogno di una giovane ragazza, il sogno di diventare un’attrice.

Cassia Smotnyak interpreta Livia Drusilla nella nuova serie Sky “Domina”.

Debutto sul grande schermo

Con sede in Italia, dove si esercita la maggior parte delle sue attività professionali, Smotnyak ha debuttato sul grande schermo all’età di 21 anni, nel film di Giorgio Panarillo, giusto in tempo (2000). Ben presto gli italiani lo adottarono, gli italiani lo adottarono rapidamente e la giovane attrice si fece un nome in TV. Ma è stato ottenendo uno dei ruoli principali in Peter del Monte, nelle tue maniInterpreta Mavi come una giovane donna croata, dove i polacchi hanno un posto reale nel cinema. Conosciuta per la sua grande interpretazione, ha vinto il Golden Globe per la migliore speranza femminile nel 2008.

Verso una carriera internazionale

Lavorando con i più grandi registi italiani, l’attrice italiana naturalizzata ha ruoli limitati nel cinema e nei titoli dei giornali. La vediamo apparire accanto a Nani Moretti, in Un pasticcio tranquillo Di Antonello Grimaldi, nel 2008. Nel 2009 c’era Irina Tutti i peccati di GiudaProdotto da David Ferrario. Nello stesso anno è apparso passione A cura di Carlo Mazzacurati.

Katya Smotnyak in The Passion
Cassia Smotnyak è una danza passione Scritto da Carlo Mazzacurati (2009)

Nel 2017, l’attrice sta girando il tempo Moglie e maritoMoglie di Pierre Francesco Favino. L’anno successivo ha recitato in due opere satiriche di Paolo Sorrentino, Silvio e gli altri Ha vinto il Nastro d’argento per la migliore attrice non protagonista. Nel giugno 2018, Smotnyak ha rivelato una sua istantanea sul set Il viaggio del dottor Dolittle, In cui interpreta la moglie di quest’ultimo (Robert Downey Jr.). Nel 2019 finalmente il pubblico l’ha trovata al fianco di Patrick Dempsey e Alessandro Borgi nella serie. Demoni.

Cassia Smotnyak la seduce tanto quanto la sua capacità di interpretare personaggi appartenenti sia al fumetto dello studente che al genere drammatico. Pubblica abilmente una tavolozza di vari sentimenti, la sua recitazione risuona e trasuda sincerità. Con una forte presenza sullo schermo e una bellezza piena di personalità, attrae anche registi stranieri, come il francese Pierre Morel (Da Parigi con amoreDennis Gansel, il tedesco (2010).La quarta forza, 2012).

Artista, cittadino e impegnato

La madre della piccola Sophia, classe 2004, l’ha partorita con l’attore Pietro Tarikon, morto in un incidente di paracadutismo, Cassia Smotnyak È un artista molto impegnato. Nel 2011 sono andato in Nepal e lì ho fondato con il sostegno della Fondazione Pietro Taricone Scuola di Gami Solare, Un’istituzione il cui obiettivo è preservare il patrimonio culturale della regione.

Bambini della scuola Al-Ghami Al-Shamsiah
Alunni delle scuole Scuola di Gami Solare, Una scuola fondata da Kasia Smutniak

L’attrice, che è una presunta femminista, sostiene il diritto di una donna di disporre dei suoi corpi nel suo paese d’origine, la Polonia. Nel marzo 2018, ad esempio, non ha esitato a partecipare a una manifestazione che ha organizzato una campagna contro le restrizioni imposte dal governo conservatore polacco all’aborto.

Katja Smotnyak sostiene le proteste in Polonia

DominaO quando il destino di Roma era nelle mani di una donna

Scelto da Sky Studios Per interpretare l’imperatrice Livia Drusilla a Biblum DominaCreata da Simon Burke, la serie italo-britannica, l’attrice è lieta di poter “interpretare un personaggio così complesso come Livia Drusilla”. Ai suoi occhi, l’imperatrice era una “pioniera nella difesa dei diritti delle donne”, una donna spietata che era allo stesso tempo terrificante e amabile, e abbastanza forte da decidere il destino dell’Impero Romano. “

READ  Festival internazionale del cinema femminile - In onore di Cecilia Mangini

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *