Caruso vince la nona tappa del Giro di Spagna, Roglic allarga il gap

Il corridore del team Bahrain-Victorious ha vinto da solo davanti al capitano della squadra slovena Jumbo-Visma e allo spagnolo Enrique Mas (Movistar).

Roglic, che sembra di casa in montagna dall’inizio della Vuelta, ha eliminato la maggior parte dei suoi rivali tranne Mas durante la recente salita con attacchi multipli.

Mikel Landa (Bahrain) è stato il primo a lasciare i primi metri dell’Alto de Velvec. Lo spagnolo ha ceduto in totale quasi 4 minuti allo sloveno, lamentandosi di un minuto e 40 secondi di ritardo all’inizio della tappa.

Anche l’australiano Jack Haig, il colombiano Miguel Angel Lopez, il britannico Adam Yates e l’austriaco Felix Groschartner, secondo assoluto prima della tappa, hanno perso tempo.

Ma la sorpresa più grande è arrivata da Egan Bernal (Ineos). Il vincitore del Giro, citato tra i favoriti della Vuelta con Roglic, ha ceduto 1:05 all’avversario.

Quebec James Piccoli ha concluso 30esimo, il suo miglior piazzamento fino ad oggi alla Vuelta a España, a 8:32 da Caruso, che gli ha permesso di saltare di 26 posizioni complessive in 48esimo.

Ho cercato di unirmi alla separazione per più di 70 chilometri, Egli ha detto.

Avevo buone gambe oggi, ma ancora una volta non sono stato così fortunato e non sono riuscito a muovermi nella giusta direzione.

Citazione da:James Piccolo

Anche se quel giorno non è riuscito a raggiungere il suo obiettivo principale, il ventinovenne Montrealer è stato comunque in grado di mostrare la sua forma sul percorso di 188 km scandito da tre salite.

È stato finalmente il primo membro della sua squadra a raggiungere il traguardo all’Alto de Velefique.

READ  Due gare in Italia sono state aggiunte al calendario 2021

Ho deciso di continuare comunque a spingere per testare un po’ il motore., ha completato. Sono ancora contento della mia prestazione, ma un po’ frustrato per non aver preso la giusta separazione.

I ciclisti avranno un giorno di riposo lunedì prima di percorrere altri 189 chilometri martedì.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *