briancon. Les Engagés, girato a Briançon, debutterà mercoledì 16 novembre

Émilie Frisch ha scoperto la situazione dell’immigrazione al confine franco-italiano a Brianconne, nel 2018, “leggendo articoli su ‘7 de Briançon. In un’intervista nelle nostre rubriche di aprile 2021.

Quattro pagine per In un mondo perfetto il suo primo film da regista, che uscirà finalmente mercoledì 16 novembre sotto il titolo obbligato. Così Émilie Frisch si è ispirata a una storia vera, la storia di “7 de Briançon”. Il processo a sette persone per “favoreggiamento all’ingresso, movimento o soggiorno illegale di uno straniero in Francia in una banda organizzata” dopo la loro partecipazione, il 22 aprile 2018, In una manifestazione tra Clavier (Italia) e Brianson come reazione all’operazione di contatto del gruppo di estrema destra Identity Generation (ora sciolto) sul Col de l’Échelle.

Il “3 + 4 di Briançon” è stato giudicato in primo grado prima di rilassarsi – Con un’eccezione, per la rivoluzione – nel settembre 2021.

Émilie Frisch si è ispirata anche ad altre storie: quelle dei migranti che attraversano il confine tra l’Italia e le Alte Alpi, in particolare minori non accompagnati.

Il regista ci ha chiarito che non è un film sull’immigrazione. È un film sulla disobbedienza. È la storia di un montanaro che si arruola per aiutare un profugo in pericolo. È un film sullo scontro tra le leggi della Repubblica e le leggi morali. È un film sull’impegno intimo e politico, sulle lotte di una donna che ama quest’uomo ma non vuole perdere i suoi figli in questa storia d’amore. »

obbligato Diretto da Émilie Frisch con Julia Paythéon e Benjamin Laverhen.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.