Boxe: Faruk Kurbanov ha incoronato il campione europeo dei pesi superpiuma sabato a Herstal!

Il Belgio ha, da sabato sera, un nuovo campione europeo di boxe, Faruk Kurbanov. Ad Herstal, il 30enne superpiuma, per decisione divisa (116-112, 114-114, 115-113), ha battuto l’italiano Nicola Hencheri conquistando la sua 19esima vittoria in carriera (a tre sconfitte), senza dubbio la più famosa. Verviers aveva già tentato di vincere il titolo EBU per la prima volta nell’ottobre 2019, ad Agen, ma il francese Samir Ziani era superiore. Dopo che quest’ultimo ha rinunciato alla cintura, è stato suonato durante il concerto organizzato a porte chiuse a Préalle. E se Henchery è stato tanto forte quanto sembrava capace per molto tempo di sfidare la vittoria belga, allora è stato Faruk Kurbanov a prendersi il merito di due dei tre giudici, che senza dubbio sono stati sufficienti per la sua attività e precisione.

“È un peccato che questo incontro si sia svolto senza pubblico, ma sono grato agli organizzatori per avermi dato l’opportunità di lottare per il titolo europeo sabato”.La cintura EBU è sulla spalla, spiega Faruk Kurbanov. “Non è stato facile prepararsi, soprattutto con questo cambio di avversario nelle ultime settimane, ma i miei sacrifici sono stati ripagati e ho raggiunto il mio obiettivo, questa è la cosa principale. Sono molto contento !”

In altri incontri high stakes della serata, Stefan Voda ha vinto la cintura di campione belga dei pesi piuma dominando in dieci round Jeram Eloyan (96-94, 97-93, 97-93). Una decisione che non ha subito nessuna discussione perché il pugile del BC Buffy, in ottime condizioni fisiche, ha guidato gli scambi e ha soffocato il suo avversario con la boxe ad un ritmo molto alto. Usando molto bene il suo braccio anteriore e colpendo combo, oltre a schivare gli attacchi avversari grazie al suo acuto senso di schivata, Hennuyer praticamente non ha diluito la sua attenzione.

READ  GP della Stiria: Fabio Quartararo terzo dietro a Jorge Martin e Joan Mir

“Sapevo che il mio avversario aveva una buona preparazione all’estero e che sarebbe uscito con la sua partita migliore, e questo mi ha messo più pressione e mi ha fatto desiderare di superarmi ancora di più”., commenta Stefan Voda dopo il suo nono successo professionale. “Ho anche avuto un campo di addestramento di alta qualità e ringrazio tutto il mio team per aver investito così tanto tempo e sforzi nella preparazione, nonché i miei parenti per il loro supporto. Sono orgoglioso di aver vinto questa battaglia”.

Benelux macino

Sabato era in palio il titolo di campione dei pesi welter del Benelux e Amaury Masino, con la generosità e la determinazione che conosce, ha colto l’occasione contro il terzino sinistro francese Lausar. Questo giudice non era indegno, ma due dei tre giudici sembravano essere stati più sensibili alla pressione costante, apparentemente imposta da Masino (97-95, 93-97, 96-94).

È stato necessario utilizzare anche il risultato dell’arbitro per scegliere tra Quentin Gomez e Sorek Petrosyan dai loro avversari georgiani, Rati Migriuli e Nika Nakashidze, ei due pugili francofoni si sono espressi a loro favore all’unanimità. Tuttavia, Petrosyan era tutt’altro che spaventato dopo essere stato contato nel secondo rimbalzo dopo che un gancio sinistro ha preso piena potenza. Sottolineeremo anche la qualità dei combattimenti presentati per tutta la serata, solo il peso medio tedesco Elhami Aydemir ha lasciato il ring dopo un knockout a Merab Turkadze nel quarto round.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *