Bordeaux è un esempio di politica del turismo per altre città europee.

Da quanto tempo esiste questo titolo di Capitale Europea del Turismo Sostenibile?

Nato nel 2018, ha acquisito maggiore importanza alla fine del 2020 quando si è reso necessario rilanciare l’attività turistica, gravemente colpita dalla crisi sanitaria. All’epoca, la Commissione europea ha investito più risorse umane e finanziarie, ma ha mantenuto i quattro criteri su cui viene assegnato questo premio: accessibilità, sviluppo sostenibile, digitalizzazione e creatività nel modo in cui ogni città promuove il proprio patrimonio.

Di tutti questi criteri, la sostenibilità è forse il più importante. Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, sta lavorando attivamente al “Green Deal”. Vuole che l’economia dell’UE sia un modello per ridurre le emissioni di gas serra.

Bordeaux è un modello in questo campo?

Ha incorporato questa dimensione della sostenibilità nella sua offerta turistica. E ci siamo resi conto che non c’era solo vino da sfoggiare. Esperti indipendenti che hanno studiato le sette domande hanno notato uno stile di lavoro altamente collaborativo, che include la partecipazione di professionisti del turismo, nonché funzionari eletti dei comuni vicini e residenti. Questo premio non è solo una ricompensa per Bordeaux, è anche un modo per incoraggiare altre città europee a venire a vedere e ad essere ispirate da come lavoriamo qui.

“Ci siamo resi conto che Bordeaux non aveva solo il vino per evidenziarlo”

Concretamente, cosa porterà questo premio a Bordeaux?

READ  Italia, il nuovo Wild West per gli investitori americani

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.