Bonetti a Tgcom24: “Un governo serio dovrebbe chiedere scusa per la scuola”

“Furto generazionale” – “Quanto ci costerà questa chiusura prolungata delle scuole superiori?” Bonetti ha continuato. “Molto in termini economici e nell’aumento delle disuguaglianze sociali. Il paradosso è che ci troviamo con il massimo delle risorse che abbiamo preso in prestito dal futuro dei giovani. È un furto generazionale”.

“Dimissioni nell’interesse della nazione” – Le dimissioni “è stata una decisione presa con grande spirito di discernimento e assumendosi una grande responsabilità davanti al Paese. È l’interesse della nazione che ci ha portato alle dimissioni. Riconosciamo la necessità di avere risposte certe e urgenti: o partiamo di nuovo con un diverso divario di identità o non ce la faremo “.

“Il Parlamento non può essere escluso” – Il ministro dimissionario ha poi sottolineato che “il Parlamento non può essere licenziato. Di fronte all’apertura della crisi, accettiamo le nostre dimissioni, non andiamo in aula e saliamo al Colle?” La democrazia non può essere divisa. con il metodo democratico. O guardiamo al fatto che la democrazia è la migliore scelta possibile o finiamo nel modo in cui hanno rischiato di fare negli Stati Uniti “.

READ  una scelta che va oltre l'emergenza

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *