Blizzard acquista Studio Proletariat per lavorare in World of Warcraft

Blizzard acquisirà lo studio Proletariat responsabile di giochi come Spellbreak per lavorare sull’IP di World of Warcraft in futuro.

(Credito fotografico in primo piano: Blizzard)

Abbiamo appreso ieri in un post sul blog che Proletariat, lo studio di Boston dietro Spellbreak, chiuderà i propri server all’inizio del 2023, ponendo così fine al loro gioco. Questo battle royale in cui i giocatori combattono tra loro con incantesimi magici è stato lanciato nel 2020 e terminerà solo dopo 3 anni. Questa decisione è probabilmente correlata al numero piuttosto basso di giocatori attivi, ma potrebbe anche essere correlata all’acquisizione dello studio da parte di Blizzard.

(Credito immagine: Proletariato)

Blizzard, responsabile di franchise di successo come World of Warcraft o Overwatch, ha acquisito lo studio e voleva utilizzare quasi 100 dipendenti per espandere il team che lavorava su World of Warcraft. Questi dipendenti aiuteranno, tra le altre cose, a lavorare sul nuovo Espansione Dragonflight Questo dovrebbe colpire quest’anno.

L’opportunità di espandere il regno di Azeroth per i giocatori ci ha davvero entusiasmato.» Seth Sivak, amministratore delegato del Proletariato.

Buone notizie per i fan di World of Warcraft

Questa acquisizione è il più grande ingresso di dipendenti in Blizzard da molto tempo. Una decisione importante che sembra essere stata presa per rispettare le scadenze e la qualità previste della nuova estensione di World of Warcraft. John Hyet ha anche menzionato in un’intervista con Games Beat che lo sviluppo di contenuti per il franchise è diventato più difficile con il team in atto, così come trovare nuovi dipendenti su cui lavorare.

Mettiamo i giocatori in prima linea in tutto ciò che facciamo e lavoriamo sodo per soddisfare e superare le loro aspettative. Proletariat è la soluzione perfetta per supportare la missione di Blizzard di fornire spesso contenuti di qualità ai nostri giocatori.» Mike Ybarra, presidente di Blizzard.

Pertanto, questa acquisizione significa che la squadra del Proletariato entrerà presto a far parte della grande famiglia Microsoft-Xbox. Bisognerà però attendere il completamento dell’acquisto di Activision Blizzard da parte di quest’ultimo.

READ  WhatsApp will soon share your data with Facebook; Do not withdraw

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.