Biden e Macron promettono di ripristinare la “fiducia”

Pubblicato in: la media :

Emmanuel Macron e Joe Biden hanno promesso mercoledì 22 settembre, durante una telefonata, di ripristinare la fiducia tra Francia e Stati Uniti dopo la crisi dei sottomarini australiani, che avrebbe potuto essere evitata. consultazioni aperte A monte, secondo un comunicato congiunto dell’Eliseo e della Casa Bianca.

Hanno parlato tra loro. Dopo una settimana di ripetute espressioni di rabbia francese per l’accordo indo-pacifico tra Stati Uniti, Australia e Gran Bretagna, Joe Biden ed Emmanuel Macron si sono scambiati una telefonata mercoledì. Il risultato: una notevole dichiarazione congiunta e un chiaro desiderio di alleviare la tensione.

È stata una conversazione durata una trentina di minuti, definita cordiale alla Casa Bianca, e alla fine un elenco di punti d’accordo. I giornalisti hanno persino ricevuto una foto scattata durante una telefonata di Joe Biden che sorrideva davanti al suo telefono nello Studio Ovale.

Dopo appena una settimana, è già una cosa, analizza il nostro corrispondente da Washington, naudin nuvole. Il portavoce del presidente degli Stati Uniti ha affermato che l’obiettivo del presidente degli Stati Uniti è riportare le cose alla normalità dopo una settimana di crisi diplomatica e rabbia manifestata più volte dalle autorità francesi, ma non da Emmanuel Macron, senza pubblicità.

Quanto all’Eliseo, ha preparato la parola, spiegando quali erano le aspettative di Emmanuel Macron prima dell’intervista. Un modo, spiega Valerie Gas, del Servizio Politico di RFI, per consentire a tutti di vedere il comunicato pubblicato dopo lo scambio, ha raccolto punto per punto le istanze francesi.

L’incontro previsto per fine ottobre

« Consultazioni aperte tra gli Alleati su questioni di importanza strategica per la Francia ei partner europei avrebbero permesso di evitare questa situazione. Il presidente Biden ha espresso il suo impegno duraturo per questa causa ‘”, indica il comunicato stampa.

READ  Deliveroo prevede di lasciare la Spagna poiché il personale addetto alle consegne dovrà pagare i loro stipendi

Di conseguenza, incontrerà i capi degli stati americano e francese. In Europa a fine mese Ottobre, “Hai” Decide di avviare un processo di consultazioni approfondite volte a creare condizioni che garantiscano fiducia e a proporre misure concrete per raggiungere obiettivi comuni ».

Metti i termini della garanzia di fiducia senza ulteriori spiegazioni. Potrebbe non essere molto tangibile, ma per di più Ambasciatore francese negli Stati UnitiPhilip Etienne tornerà a Washington. la prossima settimana Come ha deciso Emmanuel Macron.

Parigi ha annunciato, venerdì, il ritiro per consultazione degli ambasciatori di Stati Uniti e Australia, decisione senza precedenti nei confronti di due storici alleati, dopo aver silurato un enorme contratto per sottomarini francesi a Canberra.

“importanza strategica”

Non è ancora noto in quali circostanze MM. Biden e Macron, ma sappiamo che il vertice del G20 si svolgerà in Italia in quel momento. Un quadro che consentirà indubbiamente al Presidente degli Stati Uniti di ribadire quanto ha ripetuto fin dall’annuncio del suo accordo con Australia e Regno Unito, e ancora in questo comunicato: Francia e Unione Europea sono partner essenziali degli Stati Uniti nella Sicurezza indo-pacifica e transatlantica.

Joe Biden ha affermato di essere ” Necessario affinché la difesa europea sia più forte ed efficiente “Contribuire e integrare la sicurezza transatlantica” Il ruolo della NATO ».

Stati Uniti d’America ” Riaffermare che l’impegno della Francia e dell’Unione Europea nell’Indo-Pacifico è di importanza strategica ‘, aggiunge il comunicato pubblicato sei giorni dopo Lo scoppio della crisi diplomatica La relazione più pericolosa tra Stati Uniti e Francia dal rifiuto francese della guerra in Iraq nel 2003.

Questo è ciò che la Francia esprime da mesi, cercando di convincere i suoi partner europei. D’ora in poi lo ha detto anche il presidente degli Stati Uniti, con una chiara sfumatura di comune importanza: andrà ad aggiungersi al ruolo della Nato.

READ  Repubblica Democratica del Congo: Migliorando il clima imprenditoriale, ANAPI è pronta a fornire alle ambasciate informazioni utili e affidabili

Poco dopo, un importante diplomatico europeo, Josep Borrell, ha chiesto maggiore fiducia tra l’Unione europea e gli Stati Uniti, durante un incontro con il ministro degli Esteri Anthony Blinken. ” Possiamo creare fiducia tra di noi Borrell ha detto al capo della diplomazia statunitense.

Prudenza a Parigi

Tuttavia, non c’è dubbio nel dire a Parigi che ora va tutto bene. All’Eliseo, ci rifiutiamo di fornire qualsiasi informazione sul livello di cordialità nell’intervista e chiariamo che il comunicato stampa dà ” Voci di reimpegno nella relazione bilaterale ‘, senza dire se lo sarebbero’ I risultati finali ».

Traduzione: stiamo aspettando di vedere, soprattutto cosa accadrà entro la fine di ottobre, quando Emmanuel Macron e Joe Biden faranno una valutazione durante un incontro faccia a faccia. Il capo dello Stato francese non può accontentarsi delle promesse se non vuole cedere alle critiche dell’opposizione nazionale. Marine Le Pen e Jean-Luc Mélenchon hanno già denunciato la capitolazione del presidente.

Mercoledì si sono svolte anche discussioni a New York tra Jean-Yves Le Drian e Anthony Blinken. Giovedì è previsto un incontro tra il ministro degli Esteri francese e il segretario di Stato Usa.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *