Bernard Tapie, il “meraviglioso viandante” che la Francia amava o odiava

Imprenditore, ex ministro ed ex presidente di aziendaSe Si è spento all’età di 78 anni di cancro domenica 3 ottobre. Personalità nel commercio, nello sport e nella politica, personificazione della stampa straniera, pregi e difettiLa Francia ha tutto.

Dalla sua apparizione pubblica negli anni ’80, Bernard Tapie, morto a 78 anni di cancro domenica 3 ottobre, “Era senza dubbio uno dei personaggi più amati e odiati dai francesi”, scrivere il tempo. Per il quotidiano svizzero, il corpo dell’imprenditore ed ex ministro “La Francia ha tutto, con tutti i suoi rischi, fallimenti e fallimenti”.

vita da tabby, “corteccia meravigliosa” Chi ha fatto il lavoro dell’attore in modo straordinario Uomini e donne, istruzioni per l’uso Di Claude Lelouch Sembra un film, note Sera :

Lui stesso era tutti i personaggi del coro, come ama organizzarli il suo amico Lelouch. Un uomo d’affari ha fatto fortuna prima di vivere in rovina. Un famoso capo sportivo. ministro. il condannato. attore. Prima di diventare capo della stampa, ha comprato il gruppo “La Provence”, lui che odiava i giornalisti e ha dato loro il suono di “Je t’emmerde” quando gli hanno fatto domande molto imbarazzanti.

Il quotidiano belga ricorda il viaggio di un uomo nato da padre lavoratore e madre assistente infermiera nel popolare nord di Parigi, iniziato con Vendo TV Prima di acquistare aziende “sulla paglia” Che ha raddrizzato e rivenduto. un “pazzi per lo sport” che allo stesso tempo si presentava con una squadra di calcio, l’Olympique de Marseille, e una squadra di ciclismo, La Vie claire, “Sarai portato in cima.”

In Italia questo è “Uomo di calcio e non solo” che ricordiamo. “È grazie a lui che

[…]

READ  Chiedi a 270 scienziati: l'Europa dovrebbe abbracciare il punteggio nutritivo al più presto

posta internazionale

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *