Bellissime foto di Grosso il giorno dopo l’attacco di Stone

Bellissime foto di Grosso il giorno dopo l’attacco di Stone

L’allenatore dell’Olympique Lyonnais è stato colpito alla testa e ha dovuto subire 12 punti di sutura. Sky Sports rivela una foto dell’allenatore del Lione il giorno dopo i fatti. Anche RMC Sport ha ottenuto una foto domenica sera.

L’occhio è acuto, ma è l’unico che il campione del mondo 2006 è riuscito ad aprire completamente. Fabio Grosso era appena nascosto dal cappello, in una foto trasmessa dai media italiani Sky Sport. Si vedono chiaramente i 12 punti di sutura sulla palpebra e sull’arco plantare dell’allenatore italiano. Punti che raggiungono il centro della fronte.

Fabio Grosso è rimasto ferito quando l’autobus dell’Olympique Lyonnais è stato preso a sassate dai tifosi del Marsiglia, a 300 metri dallo Stade Velodrome dove avrebbero dovuto affrontare il Lione, una partita che da allora è stata rinviata e che sarà riprogrammata quando si riunirà il comitato agonistico della Lega spagnola , molto probabilmente. . Giovedì. Colpito anche il suo vice, Rafael Lungo. I marciapiedi furono demoliti e i doppi vetri furono fatti saltare.

Nella foto ottenuta da RMC Sport e risalente a domenica sera, si vede chiaramente quanto più grave sia stato il danno per Fabio Grosso, il “fortunato” che alla fine si è salvato con “soli” 12 punti cuciti.

Fabio Grosso ha ricevuto 12 punti di sutura dopo che l’autobus del Lione è stato preso a sassate prima dell’OM-OL (documento RMC Sport) – RMC SPORT

Segui tutte le informazioni su OM-OL nella nostra trasmissione in diretta

Anche tre autobus di tifosi dell’OL sono stati attaccati durante il loro viaggio attraverso Marsiglia. L’auto Leon del 1950 che ha aperto il corteo è stata gravemente danneggiata, con i finestrini saltati. All’interno diverse persone sono rimaste ferite.

READ  Quali sono gli sport più praticati in Italia?

Pablo Longoria, presidente dell’Olympique Marsiglia, ha dichiarato domenica sera: “La prima cosa a cui ho pensato è stato Fabio Grosso, una persona che stimo e che conosco da molto tempo. Sono andato a trovarlo, ho visto il suo volto e la sua condizione”. Ciò che gli sta accadendo è inaccettabile. Che un gruppo di persone prive di sensi rovini una festa di calcio alla quale partecipano 65.000 persone nello stadio è del tutto inaccettabile. “Sono arrabbiato, sono confuso, anche se è fuori dal campo, anche se è sulla pubblica via, e non c’è posto per lui, né nel calcio né nella società di oggi”.

Articoli più importanti

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *