Bagneris de Begur. Créa-Nolia, pensata per essere scoperta

Realizzato con paralumi, alberi della vita, bonsai speciali su pannelli riciclati o su un supporto di legno galleggiante, lo stand Créa Nolia, una strizzacervelli dei nomi di battesimo dei bambini del designer, offre tante sorprese quante è ispirato al designer. Presente durante le attività serali del giovedì di Shopping Bagnères, la sera di Bagnères, questa residente di Odos ama giocare con il lato fragile e forte dei materiali che utilizza: “Uso i pannelli per fare luci ma anche paralumi”. Su questi stessi pannelli, Cendrine crea delicati alberi della vita utilizzando una tecnica molto speciale per un elemento decorativo unico: “Sono fatti di filo di alluminio e le foglie e i frutti sono dipinti con lo smalto. Realizzo anche bonsai con la stessa tecnica. I fare anche luci notturne.”

E per la nascita di queste creazioni, questo vero artista utilizza materiali molto semplici: “legno, ceppo d’uva, ardesia, filo di alluminio”. Nuovo di zecca per un folto gruppo di creatori e artigiani, si trova a Bagnères il giovedì sera, dalle 16:00 alle 23:00, in rue Victor Hugo, dove una sera è stato allestito il pedone per l’operazione Bagnères.

Rimane inoltre a disposizione delle persone che desiderano un oggetto personalizzato ed è accessibile tramite la sua pagina Facebook, Créa Nolia, anche se ammette di preferire il contatto diretto come giovedì 26 agosto, quando sarà di nuovo dietro al suo chiosco.

READ  La scienza, è in gran parte assente dalla scuola elementare

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.