Atalanta e Napoli approfittano del passo falso del Milan

Atalanta Bergamo e Napoli, vittoriose non senza difficoltà su Udinese (3-2) e Crotone (4-3), non hanno perso l’occasione per riavvicinarsi al Milan, appeso sabato dalla Sampdoria (1-1).

Alle spalle della capolista Inter (65 punti), in trasferta in serata verso Bologna, il Milan (60 punti) mantiene il secondo posto nonostante i due punti abbandonati in casa ma vede tornare a pieno ritmo bergamaschi (3 °, 58 punti) e napoletani (4 ° , 56 punti, una partita in meno). In attesa della Juventus (5 °, 55 pt, due partite in meno) si è opposta in prima serata al Torino.

Se il Milan cerca una seconda ventata nella lotta per la Top 4 sinonimo di Champions League, l’Atalanta non vacilla con una settima vittoria nelle ultime otto partite. L’inevitabile Luis Muriel ha infuriato con una doppietta (19 °, 43 °) – 18 gol in Serie A – e il suo connazionale Duvan Zapata ha aggiunto il terzo gol (61 °).

Tre gol “colombiani” sinonimo di tre punti davanti a un’Udinese che non si è mai arresa, riducendo il segno di Roberto Pereyra (45 °) poi Stryger Larsen (71 °).

Anche il Napoli, passato il buco d’aria a febbraio, è ben ripreso in questa folle battaglia europea con cinque vittorie in sei partite.

Contro la lanterna rossa del Crotone, i giocatori di Gennaro Gattuso sembrano aver fatto il più duro portandosi in vantaggio 3-1 all’intervallo grazie a Lorenzo Insigne, marcatore (19 °) poi passante per Victor Osimhen (22 °), e Dries Mertens, autore di un calcio di punizione della scuola nell’abbaino (34 °).

Ma il Crotone è tornato sul 3-3 grazie in particolare alla doppietta del suo attaccante nigeriano Simy (25 °, 48 °), autore di otto gol nelle ultime cinque partite (con tre doppiette)! E ci è voluto un cross di Giovanni Di Lorenzo (72esimo) per assicurare la vittoria napoletana, preziosa prima del finale di capitale di Torino contro la Juventus di mercoledì prossimo.

READ  Omicidio mafioso a Ventimiglia, due arresti - Ultima Ora

Nella lotta per la C1, la Roma ha fatto la brutta operazione di giornata con il pareggio (2-2) sul prato del Sassuolo, dopo una partita spettacolare. I giallorossi si sono ritirati al 7 ° posto, superati in classifica dalla Lazio (6 °) che ha strappato la vittoria proprio alla fine del match contro La Spezia (2-1), su rigore poco chiaro assegnato dopo il ricorso al VAR (88 °).

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *