Apple si affida all’intelligenza artificiale per vendere molti iPhone 16

Apple si affida all’intelligenza artificiale per vendere molti iPhone 16

Dopo il timido successo con l’iPhone 15, Apple si prepara al futuro e all’arrivo dell’intelligenza artificiale su tutto il suo portafoglio. L’azienda prevede una forte domanda e si sta preparando aumentando il volume della domanda per i suoi nuovi chip.

Con l’arrivo di Apple Intelligence, l’azienda di Cupertino prevede di vedere decollare le sue vendite. Secondo il sito cinese CTEESecondo quanto riferito, Apple ha chiesto al produttore di chip TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) di preparare tra i 90 e i 100 milioni di chip per l’iPhone 16.

Intelligenza artificiale per le vendite

Apple Intelligence, l’intelligenza artificiale di Apple, è stata introdotta durante la WWDC 2024 e continua a far parlare di sé. Anche se i dirigenti hanno sottolineato che l’assenza di questa funzionalità nei modelli più vecchi era in parte dovuta a limitazioni hardware, ci si potrebbe legittimamente chiedere se non ci fosse una questione economica. Impariamo attraverso CTEE I numeri d’ordine abituali per i chip Apple sono compresi tra 80 e 90 milioni, mentre qui stiamo passando a un volume di ordini che oscilla tra 90 e 100 milioni.

Oggi, Apple Intelligence sarà disponibile solo nei due modelli Pro di iPhone 15 dotati del chip A17 Pro, mentre i modelli base e Plus ottengono il chip A16 della gamma precedente. Con l’iPhone 16, tutti i modelli della gamma dovrebbero essere alimentati dal chip A18 basato sul design del chipset A17 Pro. Se il tutto è compatibile con Apple Intelligence, dobbiamo ancora trovare differenze tra le versioni Classic, Plus, Pro e Pro Max. Beneficeranno inoltre del nuovo processo di incisione N3E di TSMC. Questo sistema di incisione a 3 nm migliora l’efficienza energetica e le prestazioni del chip.

READ  Nvidia fornisce i primi driver grafici certificati per Windows 11: ecco dove scaricarli

Associato alle modifiche al chipset, troveremo un miglioramento sul lato RAM. Il fattore di blocco, per i modelli precedenti, è quello che consentirà agli iPhone di rispondere rapidamente alle richieste avanzate all’intelligenza artificiale. Tieni presente che alcune funzioni di Apple Intelligence funzioneranno localmente senza utilizzare un sistema cloud.

Pertanto, l’intelligenza artificiale può essere al centro della strategia di Apple per stimolare le vendite e garantirne la sostenibilità. Se Apple manterrà fede al formato, l’iPhone 16 dovrebbe essere presentato a settembre 2024.


Ti piacerebbe entrare a far parte di una community di appassionati? Il nostro disaccordo Ti accoglie, è un luogo di aiuto reciproco e di passione per la tecnologia.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *