Antonio Giovinazzi confuso – TVA Sports

Antonio Giovinazzi ha guidato molte serie diverse nel corso della sua carriera, ma la Formula E è in una classe a parte. È stato anche sconcertato lunedì durante i suoi primi scatti di prova fuori stagione.

Il disertore della Formula 1 deve seguire il fitto programma, lunedì, martedì e mercoledì a Valencia, poiché non potrà partecipare all’ultimo giorno a causa dello svolgimento del Gran Premio di Formula 1 in Arabia Saudita, alla fine della settimana .

Ma l’italiano ha ammesso di aver avuto molti problemi ad adattarsi alla frenata – una componente centrale del recupero di energia di FE – diversa da quella che ha sperimentato sul DTM, sull’Endurance o su altre serie di monoposto. E il giorno del rookie test nel 2018 non è stato di grande aiuto.

“Ero molto confuso e avevo molto da imparare”, ha detto la persona che inizierà con Dragon Penske la prossima stagione, secondo il sito web di Motorsport. Ma il problema principale per me è la frenata, perché in Formula 1 tutti possono attaccare davvero forte in frenata, perché abbiamo molta resistenza alla compressione. E qui non possiamo. Quindi lo trovo difficile. “

Giovinazzi ha concluso 18° e ultimo in una gara al simulatore martedì. Ha segnato il miglior tempo di 17 nelle prove normali, 0.849 secondi dietro Stoffel Vandoorne (Mercedes) e miglior tempo della giornata.

Quindi il 27enne crede che l’inizio della stagione sarà difficile, ma passerà molto tempo in fabbrica, al simulatore, per prepararsi al meglio.

per profitto

Quando gli è stato chiesto perché ha scelto la FE dopo essere stato espulso dalla F1, Giovinazzi ha avuto una risposta abbastanza semplice: l’elenco dei potenziali vincitori è molto più lungo in questa serie che nella prima classe del motorsport.

READ  Live Updates - NFL Playoff Scenarios, Updated Snatch Chances & More for Week 17

Il manager in questione non ha mai fatto meglio del quinto posto in 60 gare di F1. Non ha esitato a lanciare un piccolo punto a quest’ultimo.

«[Dragon Penske] Sono state alcune stagioni difficili, ma in Formula E vediamo vincitori diversi, quindi non sai mai cosa accadrà, ha detto Giovinazzi a The Race. Penso che la FE sia qualcosa di diverso dalla Formula 1, in quanto sai che andrai alla gara e che Mercedes e Red Bull la vinceranno”.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.