Altrimenti – l’estrema destra in Italia, jet privati, Libia, ragazze adolescenti e Iran

Ogni lunedì mattina, le notizie che ti sei perso, quelle che non capivi, e quelle che non ti interessavano: in altre parole, si riassume la notizia della settimana.

La vittoria dell’estrema destra alle elezioni legislative in Italia

Domenica 25 settembre gli italiani hanno votato per il nuovo parlamento e hanno sancito la vittoria dell’Alleanza di Destra, che ha ottenuto il 44% dei voti. L’Alleanza, guidata da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, formazione di estrema destra, ha riunito Confederazione, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Così facendo ottengono la maggioranza assoluta in Parlamento, sia alla Camera dei Deputati che al Senato.

Giorgia Meloni ha espresso il desiderio di diventare presidente del Consiglio nella notte tra domenica e lunedì. La partecipazione a queste elezioni legislative è fortemente diminuita, del 50% alle 19, secondo il presidente del Consiglio italiano, otto punti in meno rispetto al 2018. È la prima volta che un partito postfascista si trova alle porte del potere dal 1945 .

Mobilitazione a Le Bourget contro l’uso di aerei privati

Gli attivisti per il clima hanno chiuso l’aeroporto Le Bourget vicino a Parigi venerdì 23 settembre. Denunciano l’uso di jet privati ​​altamente inquinanti, molti dei quali decollano e atterrano lì. Per circa due ore, circa due dozzine di attivisti di Extinction Rebellion e Attac France hanno bloccato l’accesso alle stazioni. Denunciando il massiccio inquinamento di questi veicoli privati, dicono di rispondere a Emmanuel Macron che ha chiesto una “fine dell’abbondanza” per la Francia a causa della crisi energetica.

Almeno 94 persone rimangono uccise in un naufragio al largo delle coste libiche

Una barca che trasportava migranti è affondata giovedì (24 settembre) al largo delle coste libiche. Veniva dal Libano, secondo i media ufficiali in Libia. Sabato sono stati ritrovati altri 17 corpi, portando a 94 il bilancio delle vittime dell’affondamento. Secondo le autorità libiche, era tra tutte le 150 persone salite a bordo della barca. Sono ancora in corso le ricerche per trovare le altre persone scomparse.

La repressione delle manifestazioni a sostegno della folla iraniana a Parigi

Un corteo di manifestanti, domenica 25 settembre, a Parigi, si raduna davanti all’ambasciata iraniana per denunciare la repressione dell’Iran sulle manifestazioni nel Paese che hanno provocato diversi morti. Questa è la seconda manifestazione consecutiva a Parigi dall’uccisione dell’iraniano Mohsa Amini venerdì 16 settembre.

E la polizia è intervenuta, domenica, e ha usato gas lacrimogeni contro i manifestanti per impedire loro di raggiungere l’ambasciata nella capitale. I manifestanti incolpano in particolare il presidente Emmanuel Macron per aver stretto la mano al leader iraniano Ebrahim Raisi il 20 settembre, a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.

documentario ragazze adolescenti Disponibile su Arte

Documentario ragazze adolescenti (2020) di Sébastien Lifshitz, disponibile su Arte cinema youtube fino al 28 ottobre 2022. Per cinque anni, dal loro tredicesimo compleanno fino all’età adulta, il regista segue due amiche, Emma e Anais, che vivono a Brive-la-Gillard.

Attraverso questo documentario, esplora la vita quotidiana dei giovani nelle città francesi di medie dimensioni. Nel 2021 è stato nominato al Caesars come miglior film, miglior regista e miglior fotografia. Sebastian Lifshitz si è distinto anche per il suo documentario piccola ragazza, Pubblicato lo stesso anno, segue la vita quotidiana di una giovane ragazza transgender, Sasha, e della sua famiglia.

READ  Mobile Suit Gundam Cucuruz Doan's Island riceve un nuovo trailer

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.