Al via il bando “Verso l’Ospedale Amico dell’Alzheimer”

Al via il bando “Verso l’Ospedale Amico dell’Alzheimer”

La crisi ospedaliera, che è nella mente di tutti, non deve far dimenticare le iniziative messe in atto dalle squadre in campo. Poiché i ricoveri ospedalieri possono esacerbare la perdita di autonomia e aumentare i problemi per una persona con malattia di Alzheimer, si stanno sviluppando iniziative per rendere l’ospedale “Alzheimer’s friendly”, con procedure che promuovono l’accoglienza e la cura delle persone con malattia di Alzheimer.

Lo spostamento demografico porta ad un’accoglienza sempre più frequente degli anziani, soprattutto dei più fragili tra loro che soffrono di disturbi cognitivi.

Per dare alle équipe i mezzi per portare avanti questo processo, la Fondazione Médéric Alzheimer, in collaborazione con la Federazione ospedaliera francese (FHF) e FEHAP, ha lanciato il bando per progetti “Verso un ospedale amico dell’Alzheimer”, con una sovvenzione di 50.000 euro .
I candidati avranno tempo fino al 15 agosto 2023 per presentare una domanda. Tutte le informazioni saranno online sui siti web della FHF, della FEHAP e della Médéric Alzheimer Foundation. I vincitori saranno annunciati il ​​21 settembre 2023, in occasione della Giornata mondiale dell’Alzheimer.

Le iniziative devono essere realizzate da una struttura sanitaria e rientrare nelle cinque aree di azione individuate nella guida “Riferimenti 3. Migliorare l’accoglienza delle persone anziane con disturbi cognitivi nelle emergenze”:

  1. Identificare le persone anziane con deficit cognitivo
    2. Identificare il ruolo e lo status dei caregiver
    3. Formazione e sensibilizzazione alla cultura dell’invecchiamento e della malattia di Alzheimer
    4. Condizionamento degli spazi
    5. Mirare a un approccio globale

Questo bando è aperto a tutte le strutture sanitarie che accolgono persone con malattia di Alzheimer:

  • Pronto soccorso e servizi ospedalieri (cardiologia, neurologia, ortopedia, ecc.)
  • Day hospital in istituti di degenza breve (medicina, chirurgia e ostetricia)
  • Servizi amministrativi
  • Servizi di post-terapia e riabilitazione
  • strutture per la salute mentale
  • Servizi ambulatoriali

Motto: Creatività

Da 10 anni la Fondazione propone iniziative che fanno parte di un ospedale amico dell’Alzheimer:

  • Stanza geriatrica (GCS HUGO): una stanza modulare adattata all’invecchiamento, al fine di migliorare la qualità dell’assistenza agli anziani attraverso la modernizzazione delle stanze d’ospedale.
  • Sistema ” Percorso rapido » : Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Ambroise Paré (Boulogne) ha predisposto un algoritmo decisionale che consente il ricovero il prima possibile nell’unità di degenza a breve termine per gli anziani provenienti dal Pronto Soccorso, al fine di ridurre i tempi di attesa.
  • Assistenza sociale estetica delle persone che vivono con la malattia di Alzheimer nella SSR di Zuydcoote (59).
  • Al fine di migliorare il supporto e l’assistenza ai pazienti, il centro fa l’ospedale

Intercomunale Caux Vallée de Seine (76) ha realizzato progetti internazionali all’interno dei Dipartimenti di Emergenza, Imaging e Chirurgia Ambulatoriale. Le azioni sono organizzate secondo diversi assi: formazione, sviluppo di locali e sedi e implementazione di approcci non farmacologici.

Questo bando può finanziare, tra l’altro: formazione, tempo umano, acquisto di attrezzature, strumenti di comunicazione, procedure di valutazione… Sarà data priorità ai progetti innovativi, ma potranno avanzare anche progetti volti a separare iniziative esistenti


READ  Come creare un buco nero dal nulla

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *