Aggressione a Est: l’Italia sottolinea la necessità che la RDC rafforzi il controllo dei suoi confini e le capacità del suo esercito

Aggressione a Est: l’Italia sottolinea la necessità che la RDC rafforzi il controllo dei suoi confini e le capacità del suo esercito

Il presidente Félix Tshisekedi ha ricevuto in udienza questo mercoledì, 25 ottobre, l’ambasciatore italiano Alberto Petrangeli, nella città dell’Unione Africana a Kinshasa, capitale della RDC. Le loro discussioni si sono concentrate principalmente su questioni legate all’economia e alla sicurezza.

Per quanto riguarda la sicurezza, il diplomatico italiano ha sottolineato la necessità che la RDC rafforzi il controllo dei suoi confini e soprattutto le capacità del suo esercito.

“Abbiamo concordato sulla necessità di rafforzare i nostri legami economici con i grandi progetti infrastrutturali. Abbiamo aziende all’avanguardia specializzate nella costruzione di dighe, ponti e quant’altro, ma anche nell’agricoltura”, ha spiegato il diplomatico italiano Alberto Petrangeli.

Nel corso della sua ultima visita a Kinshasa, il 31 agosto del corrente anno, l’Ambasciatore italiano è stato ricevuto dal Vice Primo Ministro e Ministro della Difesa Nazionale, Jean-Pierre Bemba. Le due parti hanno discusso della situazione della sicurezza e delle prospettive di collaborazione.

Al termine dei colloqui, la RDC e l’Italia hanno riaffermato il loro impegno a rafforzare la cooperazione bilaterale nel settore della sicurezza. Questa collaborazione andrà a beneficio della RDC consentendole di affrontare meglio le sfide alla sicurezza che deve affrontare e di rafforzare le sue istituzioni di difesa.

In vista di questo riavvicinamento di due Nazioni, l’Italia sta valutando una concreta cooperazione con la RDC, in particolare nel campo della formazione e delle attrezzature delle FARDC. L’ambasciatore Petrangeli aveva chiarito che l’Italia potrebbe fornire supporto in termini di formazione e fornitura di attrezzature, ma che tutte le decisioni saranno prese congiuntamente. Questa cooperazione promette di migliorare le capacità di difesa della RDC e di contribuire alla stabilità della regione.

READ  Italia: è stato contattato Novès

Questo approccio dimostra l’importanza attribuita dalla RDC e dall’Italia alla sicurezza e alla cooperazione internazionale. Rafforzando le loro relazioni nel campo della sicurezza, i due paesi stanno aprendo la strada allo scambio di buone pratiche, al coordinamento degli sforzi congiunti e ad una lotta rafforzata contro le sfide alla sicurezza.

Gloria MALUMBA

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *