Agenda del Presidente Alassane Ouattara da Roma al Vaticano

Il presidente ivoriano, Alassane Ouattara, è arrivato a Roma, giovedì 15 settembre 2022, accompagnato dalla First Lady, Dominique Ouattara, per una visita ufficiale in Vaticano, in un contesto teso segnato dalla crisi dei 46 soldati ivoriani detenuto nel mali.

Alassane Ouattara e sua moglie a una Messa di Ringraziamento per la Pace trovata in Costa d’Avorio

Dopo aver ricevuto venerdì 6 maggio 2022 il Segretario di Stato della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin, Alassane Ouattara continua il riavvicinamento con la Chiesa cattolica dopo il litigio con il clero ivoriano a seguito del suo controverso progetto del terzo mandato. Arrivato giovedì a Roma, è stato accolto dalle autorità vaticane oltre che dal Presidente del Consiglio ivoriano, Patrick ACHI, dal Ministro di Stato, Ministro degli Affari Esteri, dell’Integrazione Africana e della Diaspora, Kandia CAMARA, oltre che solo da il Corpo Diplomatico e il personale delle Ambasciate della Costa d’Avorio in Vaticano e in Italia.

Questa visita, che segue quella del Capo dello Stato nel novembre 2012, in Vaticano, e si inserisce nel rafforzamento dei rapporti di amicizia e di cooperazione tra la Costa d’Avorio e la Santa Sede. . Durante il suo soggiorno, questo sabato, 17 settembre, il Presidente Alassane OUATTARA avrà un incontro con Sua Santità Papa Francesco.

Incontrerà inoltre il Segretario di Stato Vaticano, Sua Eminenza Pietro PAROLIN, e parteciperà ad un pranzo di lavoro con il Presidente della Repubblica Italiana, Sua Eccellenza Sergio MATTARELLA, al Palazzo del Quirinale a Roma. Ma prima, venerdì 16 settembre, al mattino, Alassane Ouattara avrebbe dovuto incontrare il professor Andrea Riccardi, Fondatore della Comunità di Sant’Egidio. Poi verso le 13 (11 GMT), visita i datori di lavoro italiani.

READ  un nuovo indirizzo italiano a Saint-Nazaire

Il Capo di Stato ivoriano e sua moglie Dominique parteciperanno a una Messa di ringraziamento per la pace ritrovata in Costa d’Avorio.

La crisi dei 46 soldati ivoriani deportati all’Onu a New York

Il Mali ha reagito vigorosamente giovedì dopo il comunicato stampa del Consiglio di sicurezza nazionale (CNS) della Costa d’Avorio, tenutosi mercoledì 14 settembre 2022 ad Abidjan-Plateau, denunciando la presa in ostaggio dei suoi 46 soldati detenuti dalla giunta al potere maliana .

Mentre la Costa d’Avorio ha incaricato il suo Ministro di Stato, Ministro degli Affari Esteri di sequestrare la Commissione ECOWAS in vista di tenere, quanto prima, una riunione straordinaria dei Capi di Stato e di governo per esaminare la crisi tra la Costa d’Avorio e Mali, per ottenere al più presto la liberazione dei soldati ivoriani, il Mali, dal canto suo, mette in guardia contro qualsiasi strumentalizzazione dell’organizzazione subregionale da parte delle autorità ivoriane.

In un comunicato stampa pubblicato giovedì sera, la transizione maliana è stata intransigente sulla situazione dei 49 soldati ivoriani arrestati in Mali, 3 dei quali sono stati rilasciati di recente.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.