Agence France-Presse – Mail: Iran – Italia – Arresto – Dimostrazione – Diplomazia – Donne, Leadership – Ici Beirut

Iran – Italia – Arresto – Protesta – Diplomatico – Donne, Proteste leader in Iran: italiana di 30 anni arrestata tra stranieri Attenzione – Aggiunti post di solidarietà ai manifestanti su Instagram ///
Roma, 3 ottobre 2022 (AFP) – Un’ambasciatrice italiana di 30 anni ha affermato di essere trattenuta in Iran e di aver chiesto aiuto, secondo le dichiarazioni dei suoi genitori pubblicate sulla stampa italiana lunedì, quattro giorni dopo la si è diffusa la notizia. • L’arresto di nove stranieri nel Paese. “Mi hanno arrestato, sono in una prigione a Teheran. Per favore aiutami…” ha detto Alicia Piperno in una breve conversazione telefonica con i suoi genitori domenica. “Sto bene ma c’è gente qui che dice di essere qui da mesi e senza motivo, ho paura che non uscirò più, aiutami”, ha aggiunto, dopo quattro giorni senza dare notizie a i suoi genitori che vivono a Roma. Secondo il quotidiano, la giovane donna, che da sei anni viaggia per il mondo, è stata arrestata mercoledì, giorno del suo trentesimo compleanno. Suo padre ha detto che l’ultima volta che l’ha chiamata quella mattina, aveva programmato una gita di compleanno con amici provenienti da Francia, Polonia e Iran. In contatto con Agence France-Presse, il ministero degli Esteri italiano (Farnesina) non ha confermato l’identità dell’italiano. “Speriamo che la Farnesina faccia tutto ciò che è in suo potere per rilasciare Alicia Piperno”, ha scritto Amnesty International su Twitter. Sul suo account Instagram, seguito da quasi 16.000 persone, puoi vedere foto di lei da tutto il mondo, compreso l’ultimo in Iran, dove è stata per più di due mesi. Nelle pubblicazioni pubbliche, sembra sostenere le proteste in corso. “Molte persone hanno già perso la vita, così tante persone non vedranno mai questa libertà per cui hanno rischiato e combattuto, ma se questo Paese diventa mai libero, è grazie a queste persone, a queste donne che sono scese per strada e hanno i loro foulard in fiamme. (…)”, ha scritto in un testo pubblicato la scorsa settimana. Le autorità iraniane hanno annunciato venerdì l’arresto di nove stranieri, in particolare da Polonia, Italia e Francia, in connessione, secondo loro, a un diffuso movimento di protesta innescato dalla morte della giovane donna di 22 anni, Mehsa Amini , tre giorni dopo il suo arresto per aver violato il rigido codice di abbigliamento in Iran, che richiede che le donne speciali indossino il velo islamico. La repressione di questo movimento ha provocato almeno 92 morti, secondo l’Organizzazione iraniana per i diritti umani (IHR). Domenica sono continuate le manifestazioni per condannare questa campagna mortale, mentre sono state organizzate manifestazioni in tutto il mondo in solidarietà con questo movimento, il più grande in Iran dal 2019. cmk / mba / lpt

READ  Atos sta negoziando la cessione delle sue attività in Italia alla società italiana Lutech

Iscriviti alla nostra Newsletter

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.