Accessibile come un soffiafoglie – colonne – due parole per dire – Estrieplus.com

C’è qualcosa di puro e quasi magico nella luce di ottobre. Quando il cielo si apre con tutte le nuvole, prende forma un’opera d’arte che richiede solo pensiero: stendendo foglie rosse, arancioni e gialle ancora aggrappate ai rami, il tutto su un blu puro, forte e luminoso. la mia conoscenza. Quando abbassi gli occhi, la gioia è completa. Le foglie cadute formano una sapiente combinazione di colori e profumi che mi rendono felice. Semplicemente.

Ecco perché immagino di amare così tanto l’autunno.

Ma devo ammettere che sono un fan di tutte e quattro le stagioni, quindi…

A volte mi dico che tanta bellezza dovrebbe ispirare un sentimento che abbiamo dimenticato dall’era industriale: l’umiltà.

Umiltà nel senso di apprezzare questo grande balletto della vita che si dispiega davanti a noi mentre i cicli si susseguono davanti ai nostri occhi. Le tecnologie si stanno evolvendo, ma non si avvicinano mai a ciò che la natura ha da offrire. Veniamo ora a documentare una comprensione abbastanza buona della natura. Chissà se questo lo spiega, ma più sappiamo, più lavoriamo come maestri a bordo. Come se potessimo riprodurre questo ciclo nei minimi dettagli. In altre parole, sottovalutiamo i saldi esistenti, convinti che sapremo aggiustare tutto, rinnovare tutto.

L’umiltà non è la nostra caratteristica principale. veramente no.

Fino a qualche mese fa avevo l’impressione che ci fosse un sostegno molto forte attorno al concetto di sforzo che ognuno poteva fare per promuovere il rispetto del proprio ambiente. Anche se sappiamo che è necessario intraprendere un’azione politica importante, ci sentiamo comunque coinvolti nella soluzione.

READ  Tutti gli annunci della conferenza Unpacked sono trapelati

Tuttavia, il discorso circostante sta guadagnando slancio. Sulla base dell’osservazione che il nostro gesto non ha un risultato statisticamente positivo nel problema generale, stiamo ora iniziando a sottolineare sempre di più che in definitiva i piccoli gesti individuali sono inutili.

Penso ancora che se facessi ciò che era alla mia portata, farei la differenza. Non una statistica, sarei d’accordo, ma una differenza nel mio rapporto con l’ambiente in senso lato. È probabile che questa differenza crei una piccola corrente intorno a me.

Approvo questa retorica circostante che non manca di ricordare che l’economia deve e deve avere la precedenza su tutto il resto.

Passeggiando per le strade del nostro quartiere, sono rimasto sorpreso e infastidito dal numero di soffiafoglie a benzina che emettono rumori francamente fastidiosi oltre a riempire due volte l’aria circostante con l’odore fragrante di un motore a benzina.

Mi sembra che ci sia qualcosa come un sintomo del nostro modo di vedere e di agire. Come può l’atto di raccogliere le foglie diventare così grande da valere la pena acquistare uno strumento così esotico?

Mi dirai che sono in pessime condizioni, ma vedo in essa una cultura del “bisogno che creiamo per noi stessi” che è chiaramente esagerata.

Rastrello, sacchetti di carta, qualche ora all’aria aperta e basta. Stiamo ancora parlando di lotti abitativi!

Ma è chiaro che raccogliere le foglie morte è diventato qualcosa che richiede un’energia oltraggiosamente esagerata e crea un nuovo bisogno di base. È straziante.

Se non ci rendiamo conto dell’importanza dei piccoli gesti accessibili, mi dico che quando dobbiamo impegnarci davvero, fa davvero male!

READ  une Golf R en berlinese

Scorcio della settimana

L’ambiente non è nel DNA di CAQ e le procedure sono durate 4 anni. E il messaggio per i prossimi quattro anni? “Andiamo avanti”…

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.