A Marsiglia, Sol en Si sostiene i malati di AIDS

Sebbene il primo dicembre sia la Giornata mondiale contro l’AIDS, Solidarité enfants sida lavora tutto l’anno per aiutare e sostenere i malati.

In Francia, ci sono circa 200.000 persone che vivono con l’AIDS. E 24.000 non si rendono conto di essere malati.

Con 63 infezioni da HIV per milione di abitanti rilevate nel 2020, la Provenza-Alpi-Costa Azzurra è la seconda area metropolitana più colpita dopo l’Ile-de-France dall’epidemia. Il dipartimento delle Alpi Marittime ha il maggior numero di nuove infezioni per mille residenti dopo Parigi.

A Marsiglia, l’associazione Sol en Si (“Solidarietà per i bambini dell’AIDS”) sostiene i malati.

Non abbiamo mangiato con me, non abbiamo bevuto dal mio bicchiere. Sono venuti a casa mia per insultarmiAbi ha detto alle nostre giornaliste Virginie Danger e Sylvie Jarat che Abi ha trovato rifugio all’interno dell’associazione Sol en Si, cinque anni fa.

È madre di quattro figli e poi vuole scappare dalla sua famiglia tossica. I parenti l’hanno trattata come un’emarginata da quando ha annunciato la sua sieropositività all’età di 22 anni. Al suo arrivo a Marsiglia, Abi trova a Sol-en-Sea un luogo di risorse, una seconda famiglia a cui affidare tutti i suoi traumi.

Sol en Si è anche asilo nido per bambini piccoli e per genitori, versatile supporto psicosociale. “Un supporto prezioso per aiutare le famiglie ad organizzarsi ea progredire verso l’autonomiaLink spiega.

READ  Certificato di vaccinazione: polemiche per i prossimi mesi | Scienza | Notizie | il discorso

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.