700 milioni di euro per sostenere settori vitali in Tunisia

700 milioni di euro per sostenere settori vitali in Tunisia

AA / Tunisia / Yosra Ouannas

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha annunciato che il suo paese fornirà 700 milioni di euro (763 milioni di dollari) per sostenere settori vitali in Tunisia.

E’ quanto emerge da un discorso pronunciato dalla Meloni al termine dell’incontro avuto martedì con il presidente tunisino Kaïs Saïed, al palazzo presidenziale di Cartagine.

Meloni ha precisato che i fondi annunciati sono destinati a settori di base, come sanità e servizi, “nel pieno rispetto della sovranità dello Stato tunisino”.

Il presidente del Consiglio italiano ha affermato che il suo Paese sta spingendo affinché la Tunisia e il Fondo monetario internazionale raggiungano un accordo che tenga conto della realtà economica e sociale della Tunisia.

In un comunicato separato della presidenza tunisina, il presidente Kaïs Saïed ha rinnovato il suo rifiuto di qualsiasi diktat del FMI, osservando che “chi offre soluzioni già pronte è come un medico che scrive una ricetta prima di aver diagnosticato la malattia”. .

Riferendosi alle richieste del Fondo monetario internazionale, ha detto: “La situazione esploderà completamente… Non influenzerà solo la pace civile in Tunisia, ma le sue ripercussioni si faranno sentire in tutta la regione, senza eccezioni”.

I negoziati tra Tunisia e Fmi per ottenere un prestito di 1,9 miliardi di dollari in 4 anni sono in stallo dall’ottobre 2022.

La ragione di questo blocco è dovuta alla richiesta di attuazione di un programma di riforma economica, che includerebbe la riduzione dei sussidi su energia e generi alimentari, nonché la riduzione della massa salariale nel settore pubblico funzionale e la ristrutturazione del settore pubblico imprese.

“E’ necessario adottare un approccio realistico che permetta alla Tunisia di ottenere opportunità di finanziamento dall’Unione Europea”, ha dichiarato il Presidente del Consiglio italiano.

READ  L'Italia chiede 10,5 milioni di euro a Berlusconi per aver danneggiato la sua reputazione internazionale nell'affare "Rubi ter".

E per continuare: “In Tunisia sono attive più di 900 istituzioni italiane… C’è una nuova collaborazione nel campo dell’energia attraverso il progetto “Elmed” (l’interconnessione elettrica tra Tunisia e Italia) , che collega le due sponde del Mediterraneo”.

Meloni è martedì in visita di “amicizia e lavoro” in Tunisia, su invito del presidente Kais Saied, secondo un comunicato stampa della presidenza tunisina.

La Tunisia sta soffrendo una grave crisi economica, aggravata dalle ripercussioni della pandemia di Coronavirus, poi dalla guerra russo-ucraina ancora in corso dal 24 febbraio 2022.

*Tradotto dall’arabo da Mourad Belhaj

Solo una parte dei dispacci, che l’Agenzia Anadolu trasmette ai suoi abbonati tramite il Sistema di radiodiffusione interna (HAS), viene trasmessa sul sito web di AA, in modo sintetico. Contattaci per iscriverti.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *