2021, l’anno in cui sistemiamo le nostre cose

Dall’inizio del 2021, i francesi hanno già avuto A. Indicatore riparabile Un nuovo schermo installato su un piccolo dispositivo domestico o dispositivo elettronico.

Questo prende la forma di adesivi che vanno dal verde – facile da sistemare – al rosso, per gli elementi che non possono essere riparati. Oppure una scala da 0 a 10, più o meno riparabile. Questa offerta da Riparazione Volontario per ora, ma sarà obbligatorio nel 2022.

Quindi sta già interessando produttori e consumatori che hanno a cuore la loro impronta ecologica. L’obiettivo finale sarà ridurre l’obsolescenza dei prodotti, il consumo eccessivo e le fonti di spreco e inquinamento.

Nel 2020 in Francia viene riparato solo il 40% degli apparecchi elettrici ed elettronici malfunzionanti. L’ambizione è aumentare questa percentuale al 60% entro cinque anni.

In Canada, tre quarti dei consumatori lo sono Preferiscono ancora recuperare ciò che è rotto Piuttosto che aggiustare. Ma le cose stanno cambiando perché dall’inizio dell’epidemia, la domanda di riparazioni di elettrodomestici è aumentata e le caffetterie stanno diventando sempre più popolari.

Riparare o no i nostri piccoli corpi? Cosa potrebbe influenzarti? Ne parla Isabelle Bourgogne con:

Qual è l’indice di riparazione? Quali sono i criteri? È questa la prova che possiamo importare in Quebec? Esistono già cose che potrebbero aiutare?

È vero che l’epidemia ha spinto le persone a sistemare di più le proprie cose o ha accelerato una tendenza già esistente? L’autovalutazione del produttore è un punto debole del concetto francese? Abbiamo tenuto conto del fatto che alcuni dispositivi elettronici sono difficili da smontare e quindi riparare da soli? È possibile che prove come questa spingano i produttori a passare all’ambiente? Cosa serve per cambiare il nostro comportamento dei consumatori? Le generazioni più giovani tendono a riformarsi? Internet: facilitatore della riforma?

“Abbiamo poche risorse per trovare un’azienda che esegua le riparazioni. Questa è un’esperienza che è andata persa nel corso degli anni. L’indicatore di riparazione migliorerà lo sviluppo di questa competenza.” – Amelie Cotet

+++++++++++++++++++++++++++++++++

READ  Il virus Ebola in Guinea potrebbe essere collegato a un sopravvissuto all'epidemia del 2014 (OMS)

Voto per la scienza Viene trasmesso il lunedì all’una del pomeriggio su cinque emittenti regionali da VM Radio. Gestito da Isabel Bourgogne. Trova questa offerta: Aurélie Lagueux-Beloin. Puoi anche ascoltarci, tra gli altri, su CIBO (Senneterre), CFOU (Trois-Rivières), CIAX (Windsor) e CFLX (Sherbrooke).

In questa pagina troverai i link agli spettacoli delle stagioni precedenti. Puoi anche seguirci Twitter e così via Il sito di social networking Facebook.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *