Il borsino di Foà

Higuain bufala annunciata (solo da noi), Quagliarella al top, Napoli da scudetto

21 Gennaio 2019

di Alberto Foà

Cominciamo in agrodolce, riguardo a due partite davvero inguardabili dal punto di vista del gioco e dello spettacolo in campo, cioè la finale di supercoppa italiana tra Juve e Milan e il match di campionato tra Inter e Sassuolo.

In Juve-Milan, in campo, si è comportato davvero male anche l'arbitro ma questa non è una novità assoluta, specialmente (ma è sicuramente un caso, anzi, un insieme di casi) quando c'è di mezzo la Juventus. In ogni caso, se si è -lo abbiamo fatto anche noi, soprattutto perchè la finale di supercoppa italiana uno si aspetta venga giocata in Italia, in Arabia, se pagano, la teletrasmetti- criticata l'idea di giocare la partita a Geda, va detto e scritto che proprio una delle (poche) note positive del match è aver visto sugli spalti donne sorridenti e felici di poter mostrare volto e sorriso, oltre che di poter entrare allo stadio. 

Anche in Inter-Sassuolo la vera cosa bella era in tribuna: 11mila bambini, finalmente padroni di San Siro (ovviamente anche negli altri impianti servirebbe la stessa cosa, in certi casi anche più urgemente che a MIlano) alla faccia (brutta) di violenti, provocatori e ricatti. 

In ogni caso, nei due match, quanto a gioco e occasioni, la squadra più vicina (sia pur lontana) alla sufficienza è stata il Sassuolo.

Passando ad altro, sul caso Higuain c'è poco da aggiungere se non che quando lasciò il Napoli -dove era stato un trascinatore- fummo tra i pochi -anzi forse gli unici- a scrivere che da trascinatore sarebbe diventato uno da trascinare e che nel rapporto costi-benefici a rimetterci non sarebbe stato di certo il Napoli. Se era vero nel passaggio alla Juve figuratevi poi al Milan. E non è che la Juve abbia recuperato il bidone, cedendo l'argentino, dato che in cambio si è ripresa Bonucci che, tra l'altro, guadagna all'anno un paio di milioni più di Mandzukic, uno che fa vincere le partite mentre l'altro rischia spesso di farle perdere. Ora magari al Chelsea, da Sarri e con Sarri, Higuain farà in parte meglio (peggio, anche come impegno, è francamente impossibile) ma la domanda è "per quanto?" e la risposta "echissenefrega"...

Detto -e scritto- che Quagliarella (neppure questa è un novità) è un vero fenomeno, che Muriel ha e fa dei numeri da campione assoluto, che la Roma è la terza forza del campionato, ma deve migliorare in costanza e concentrazione, resta da fare i complimenti al Napoli, che ha dominato (al netto del risultato e di qualche svista arbitrale) la Lazio pur privo di Hamsik, Insigne, Allan e Koulibaly, quattro giocatori che sarebbero titolari inamovibili in qualsiasi altra formazione italiana, Juve compresa.

Infine, bando a palle e palloni, avete comprato la mia canzone? Scherzi a parte si acquista su iTunes e Amazon e tutti i proventi -e i diritti- vanno in beneficenza, ad Amandola, cittadina delle Marche colpita dal sisma 2016 

 

Chi avresti voluto vincesse Sanremo?

Vota il tuo artista preferito (e il suo brano) al Festival

0.74% Roby Facchinetti & Riccardo Fogli

0.00% Nina Zilli

1.48% Giovanni Caccamo

0.74% Enzo Avitabile & Peppe Servillo

3.70% Ornella Vanoni, Bungaro & Pacifico

0.00% Renzo Rubino

0.00% Decibel

0.74% Elio e le Storie Tese

0.74% Mario Biondi

2.22% Noemi

5.19% The Kolors

3.70% Diodato & Roy Paci

17.04% Lo Stato Sociale

11.11% Ermal Meta & Fabrizio Moro

1.48% Le Vibrazioni

12.59% Ron

13.33% Max Gazzé

11.85% Luca Barbarossa

7.41% Annalisa

5.93% Red Canzian

Ti consigliamo

BarGirl

Le magnifiche finaliste di Miss Ippodromo

La grande giornata-evento il 13 aprile a Montechiarugolo

29 Gennaio 2019

Oroscopo

Bilancia: andateci piano con l'alcool. E anche con

L'Oroscopo della bella Ella per mercoledì 6 luglio, scegliete voi l'anno

21 Gennaio 2019

Campioni di ogni tempo

Pelè bianco, Profeta del gol e papà del Barcellona

Messi, Maradona, Pelè, George Best, Eusebio, Rivera, Di Stefano. Ma anche Platini, Zico, Falcao. E, soprattutto, Johan Cruyff.

13 Gennaio 2019

Il borsino di Foà

Le rivelazioni 2018? Sulle due sponde di Genova: P

Meglio di Cr7 e nessuno ci avrebbe scommesso un euro

1 Gennaio 2019

In questa categoria